Dovizioso: "Io e Valentino ci siamo eliminati a vicenda"

Secondo il ducatista entrambi hanno esagerato dopo la ripartenza. Il forlivese però punta il dito anche contro la gomma anteriore da bagnato: "Non lavorava ed è il motivo delle tante cadute negli ultimi due giorni".

Dovizioso: "Io e Valentino ci siamo eliminati a vicenda"
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Poleman Andrea Dovizioso, Ducati Team

Quella di Assen è stata ancora una volta una domenica storta per Andrea Dovizioso e la Ducati. Per l'ennesima volta in questa stagione, il forlivese sembrava avere tutte le carte in regola per portare a casa un risultato importante. Anzi, dopo la bandiera rossa per il diluvio, alla ripartenza lui e Valentino Rossi sembravano i più accreditati a battagliare per la vittoria. Entrambi però hanno terminato la loro corsa ruote all'aria.

"Desmodovi" è parso proprio convinto che lui ed il connazionale abbiano alzato troppo l'asticella al secondo start: "In gara 2 sono convinto che io e Valentino ci siamo eliminati a vicenda, perché sapevamo che eravamo noi due a giocarcela e che c'erano pochi giri, quindi dovevamo spingere dall'inizio. Siamo partiti davvero aggressivi ed abbiamo fatto un errore entrambi. Sicuramente potevamo gestirla meglio, però rimane il fatto che la quantità di cadute che ci sono state non va bene".

Però secondo lui c'è molto anche lo zampino della gomma anteriore da bagnato su quanto accaduto oggi: "La gomma davanti non lavorava e penso che sia il motivo per cui ci sono state tutte queste cadute negli ultimi due giorni. Non so il numero preciso, ma penso che siano state troppe quelle comprese tra la FP4 e la gara, tutte nello stesso modo, ovvero di anteriore. Quando cadi fai un errore, quindi non ha senso cercare di dare colpe agli altri, però la gomma davanti non lavorava a dovere, tant'è vero che abbiamo dovuto riutilizzare la stessa anche in gara 2, perché non sarebbero bastati due giri per prepararne una nuova".

Il maggior grip offerto dalla posteriore morbida da bagnato poi lo ha indotto all'errore che gli è costato il ritiro: "Aver messo la gomma morbida dietro, che aveva una differenza di grip enorme rispetto alla dura, mi ha creato dei problemi nelle curve veloci. Nelle curve lente gestisci tu la situazione con il freno e cerchi di non esagerare, invece l'ho persa in una curva di quinta in cui si alleggerisce appena il gas. In quel caso il maggior grip al posteriore ha spinto sul davanti e l'ho persa".

E' normale quindi che in questo momento il suo stato d'animo non sia dei migliori: "Sono molto arrabbiato e deluso, ma sorprattutto dispiaciuto per la squadra, perché ce la stiamo mettendo sempre tutta, ma non riusciamo a fare i risultati che vorremmo. Non ho nessun problema ad ammettere che l'errore l'ho fatto io, ma quando il limite della gomma anteriore è così grande, chiaramente da fastidio".

condivisioni
commenti
Iannone: "Il quinto posto è un buon risultato visto da dove partivo..."

Articolo precedente

Iannone: "Il quinto posto è un buon risultato visto da dove partivo..."

Prossimo Articolo

Aprilia: Bautista sfiora la top 5, ma cade all'ultimo giro

Aprilia: Bautista sfiora la top 5, ma cade all'ultimo giro
Carica commenti
Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco Prime

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco

Tanti promossi e tanti bocciati nel Gran Premio di Germania di MotoGP. Le pagelle commentate e stilate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com.

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

MotoGP
20 giu 2021
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021