Dovizioso: "Io e Valentino ci siamo eliminati a vicenda"

Secondo il ducatista entrambi hanno esagerato dopo la ripartenza. Il forlivese però punta il dito anche contro la gomma anteriore da bagnato: "Non lavorava ed è il motivo delle tante cadute negli ultimi due giorni".

Quella di Assen è stata ancora una volta una domenica storta per Andrea Dovizioso e la Ducati. Per l'ennesima volta in questa stagione, il forlivese sembrava avere tutte le carte in regola per portare a casa un risultato importante. Anzi, dopo la bandiera rossa per il diluvio, alla ripartenza lui e Valentino Rossi sembravano i più accreditati a battagliare per la vittoria. Entrambi però hanno terminato la loro corsa ruote all'aria.

"Desmodovi" è parso proprio convinto che lui ed il connazionale abbiano alzato troppo l'asticella al secondo start: "In gara 2 sono convinto che io e Valentino ci siamo eliminati a vicenda, perché sapevamo che eravamo noi due a giocarcela e che c'erano pochi giri, quindi dovevamo spingere dall'inizio. Siamo partiti davvero aggressivi ed abbiamo fatto un errore entrambi. Sicuramente potevamo gestirla meglio, però rimane il fatto che la quantità di cadute che ci sono state non va bene".

Però secondo lui c'è molto anche lo zampino della gomma anteriore da bagnato su quanto accaduto oggi: "La gomma davanti non lavorava e penso che sia il motivo per cui ci sono state tutte queste cadute negli ultimi due giorni. Non so il numero preciso, ma penso che siano state troppe quelle comprese tra la FP4 e la gara, tutte nello stesso modo, ovvero di anteriore. Quando cadi fai un errore, quindi non ha senso cercare di dare colpe agli altri, però la gomma davanti non lavorava a dovere, tant'è vero che abbiamo dovuto riutilizzare la stessa anche in gara 2, perché non sarebbero bastati due giri per prepararne una nuova".

Il maggior grip offerto dalla posteriore morbida da bagnato poi lo ha indotto all'errore che gli è costato il ritiro: "Aver messo la gomma morbida dietro, che aveva una differenza di grip enorme rispetto alla dura, mi ha creato dei problemi nelle curve veloci. Nelle curve lente gestisci tu la situazione con il freno e cerchi di non esagerare, invece l'ho persa in una curva di quinta in cui si alleggerisce appena il gas. In quel caso il maggior grip al posteriore ha spinto sul davanti e l'ho persa".

E' normale quindi che in questo momento il suo stato d'animo non sia dei migliori: "Sono molto arrabbiato e deluso, ma sorprattutto dispiaciuto per la squadra, perché ce la stiamo mettendo sempre tutta, ma non riusciamo a fare i risultati che vorremmo. Non ho nessun problema ad ammettere che l'errore l'ho fatto io, ma quando il limite della gomma anteriore è così grande, chiaramente da fastidio".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Olanda
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Assen
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Team
Articolo di tipo Intervista