MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
G
GP delle Americhe
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
41 giorni
G
GP d'Argentina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
55 giorni
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP di Francia
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
83 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP della Catalogna
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
104 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
118 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
125 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
139 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
167 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
174 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
188 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
202 giorni
G
GP di Aragon
01 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
223 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
237 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
245 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
251 giorni
G
GP di Valencia
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
265 giorni

Dovizioso: "Il prossimo anno ci giocheremo il Mondiale di sicuro"

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Il prossimo anno ci giocheremo il Mondiale di sicuro"
Di:
11 dic 2017, 11:31

Il forlivese è convinto che la Ducati abbia ormai raggiunto un livello da permettergli di riproporsi nella lotta per il titolo anche nel 2018, anche perché crede che la Desmosedici GP potrà essere anche più competitiva.

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso ha sfiorato l'impresa nel 2017, arrivando davvero ad un passo dal titolo iridato della MotoGP. Il pilota della Ducati è andato oltre ad ogni più rosea aspettativa, centrando la bellezza di sei vittorie e giocandosela con Marc Marquez fino all'ultima gara di Valencia.

In molti credono che questa fosse la grande occasione per "Desmodovi" e che forse il treno per il Mondiale è andato, ma il forlivese sembra pensarla in maniera assolutamente diversa, stando a quanto ha dichiarato ai microfoni di Radio 1, alla trasmissione "Extratime".

"Non ho dubbi che me la potrò giocare, poi vincere è un'altra cosa e bisognerà viversela al momento. Però avendo una buona base, se lavori bene e conosci bene i difetti della moto e del proprio team puoi fare la differenza. Penso che siamo messi molto bene e siamo in lizza per il prossimo anno, ci mancano delle cose, non siamo completi su tutto. Però non vedo degli avversari che sono a posto su tutto in questo momento. Il prossimo anno ce la giocheremo di sicuro" ha detto Andrea.

Anche perché c'è la convinzione di poter rendere ancora più competitiva la Desmosedici GP: "Sono davvero contento della mia squadra. Vedo che tutti i membri del team sono stati molto felici quest'anno. Abbiamo ottenuto buoni risultati nei test di novembre e ora abbiamo tutto sul tavolo. Sarà molto difficile sradicare le nostre debolezze per il 2018. Ma sappiamo esattamente dove mettere la leva e dove migliorare".

Dovi poi ha rivolto ancora lo sguardo alla stagione che si è appena conclusa, ribadendo la sua grande soddisfazione: "Essere stati lì fino alla fine è stato davvero bello. Vuol dire che abbiamo lavorato bene, siamo riusciti ad essere competitivi per tutta la stagione e siamo riusciti a impensierire Marc Marquez, il pilota che sta facendo la differenza. Ci siamo tolti delle belle soddisfazioni. Bei momenti, forse la gara più bella per me è stata Silverstone, perché non eravamo i più veloci ma abbiamo fatto tutto perfetto".

Prossimo Articolo
KTM: mandare via Smith per il 2018 non sarebbe stato corretto

Articolo precedente

KTM: mandare via Smith per il 2018 non sarebbe stato corretto

Prossimo Articolo

Marquez: "Per ora non devo cercare motivazioni fuori dalla Honda"

Marquez: "Per ora non devo cercare motivazioni fuori dalla Honda"
Carica commenti