Dovizioso: "Il consumo delle gomme è particolarmente alto"

condivisioni
commenti
Dovizioso:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
20 lug 2016, 06:55

Questa sembra essere l'unica variabile che preoccupa il forlivese al Red Bull Ring, perché per il momento la pista si è dimostrata particolarmente amica della Ducati con le sue lunghissime accelerazioni.

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team

Le Ducati sono state le grandi protagoniste della prima giornata dei test della MotoGP sul tracciato del Red Bull Ring. Le Desmosedici GP ufficiali hanno occupato la prima, la seconda e la quarta posizione (terza c'è la GP15 di Scott Redding, e a guidare questo gruppetto è stato Andrea Dovizioso.

Il forlivese è stato l'unico capace di infrangere la barriera dell'1'24" con il suo 1'23"764, crono con cui ha distanziato di oltre mezzo secondo la Rossa gemella di Andrea Iannone. Del resto, con rettilinei lunghi e staccate violente, quello austriaco sembra quasi un tracciato disegnato per lui e la Ducati.

"E' andata molto bene: la pista ha accelerazioni aggressive da prima e seconda marcia e rettilinei abbastanza lunghi, ed è quindi adatta alle caratteristiche della nostra moto, per cui era abbastanza facile andare forte. E’ stato bello essere costantemente veloce su questo tracciato e, anche se non è una delle piste più grandi e spettacolari del nostro campionato, è stato comunque interessante girare su una pista nuova" ha analizzato a fine giornata "Desmodovi".

L'unica preoccupazione è legata alle gomme, che sembrano consumarsi parecchio su questa pista: "Adesso dovremo capire che pneumatici porterà Michelin per la gara perché è stato un test importante anche per loro. Qui il consumo delle gomme è particolarmente alto perché si scivola tanto con l’angolo e si “spinna” molto sul diritto e quindi fare tutta la distanza di gara senza problemi sarà piuttosto difficile".

Prossimo articolo MotoGP
Fotogallery: le ombrelline del GP di Germania di MotoGP

Articolo precedente

Fotogallery: le ombrelline del GP di Germania di MotoGP

Prossimo Articolo

Andrea Iannone si porta alla Suzuki il suo capo meccanico

Andrea Iannone si porta alla Suzuki il suo capo meccanico
Carica commenti