Dovizioso: "E' stata dura. Freddo e vento ci hanno limitato"

condivisioni
commenti
Dovizioso: "E' stata dura. Freddo e vento ci hanno limitato"
Di:

Il forlivese della Ducati spiega i problemi avuti oggi, che sono i medesimi verificatisi sulle altre Rosse. Per domani spera che le sue prestazioni possano migliorare per via delle condizioni differenti.

Per Andrea Dovizioso e la Ducati il venerdì al MotorLand di Aragon è stato uno dei giorni più complicati di questa surreale stagione 2020 di MotoGP.

Il pilota forlivese ha occupato stabilmente le ultime posizioni della classifica, seguito a ruota dalle altre Desmosedici GP. Le condizioni odierne, che hanno presentato basse temperature e tanto vento, hanno evidentemente messo in crisi le Rosse.

A spiegare la situazione è stato lo stesso Dovizioso al termine del secondo turno di prove libere. La preoccupazione nelle sue parole è stata tangibile, ma il fine settimana di gara è appena iniziato e le cose potrebbero cambiare già domani pomeriggio nel corso delle Qualifiche.

"Qui con il freddo stanno succedendo cose differenti rispetto a Le Mans. Quando vai in pista capisci la realtà dei fatti. Per noi è stata molto dura oggi, ma possiamo fare un certo tipo di lavoro. Domani dovremmo trovare condizioni differenti, soprattutto al pomeriggio, vedremo cosa accadrà".

"Abbiamo sofferto soprattutto il vento. Non riesco a fare comparazioni con le altre moto, ma noi abbiamo sofferto molto anche a causa del vento. Non so dire se sia stato più influente il vento o le temperature. E' stto il vento a farci guidare in un certo modo e a non trovare temperatura o faremo fatica anche domani con condizioni un po' diverse? Vedremo domani".

Il vento e le basse temperature non sono scusanti per il risultato odierno ottenuto da Dovizioso. Come detto, anche le altre Ducati hanno faticato per tutta la giornata, sintomo di evidenti problemi di adattamento a un asfalto gelido, ma anche alle intense folate che hanno abbracciato il MotorLand.

"Oggi tutte le Ducati hanno avuto problemi e penso che ci fossero un paio di motivazioni tecniche. Speriamo e crediamo che la situazione possa migliorare domani, perché c'era molto vento. Il gap sul passo dai primi è molto grande, ma non è del tutto reale. Domani dovremo cercare di avvicinarci e poi vedere come migliorare. Ma oggi è stata una giornata particolarmente difficile".

"La situazione è pesante perché non abbiamo il potere di indirizzare le cose come vorresti. Quest'anno non abbiamo questo potere. Nella situazione di quest'anno, come vedete, i pronostici non vengono rispettati ed è particolarmente dura".

Per concludere, Dovizioso ha anche parlato della positività di Valentino Rossi ufficializzata nella tarda serata di ieri, ma anche della vicenda che ha impedito a Tony Arbolino di scendere in pista oggi e per il resto del fine settimana.

"Non voglio commentare cose che non conosco, ossia come si è comportato Valentino. Non posso giudicarlo e non voglio farlo. Bisogna cercare di seguire le regole il più possibile ma nessuno ha la situazione sotto controllo. Io cerco di stare attento, ma la vivo senza troppe ansie. Semplicemente perché non credo di avere il potere assoluto di evitare di essere contagiato. Per quanto riguarda Arbolino, mi sembra un po' eccessivo quello che gli è accaduto, ma non so tutti i dettagli ed è meglio che non mi esprima. Inoltre bisogna seguire le regole di chi le fa".

Fotogallery MotoGP: le Prove Libere del venerdì ad Aragon

Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: le Prove Libere del venerdì ad Aragon

Prossimo Articolo

Iannone: la sentenza del TAS attesa per metà novembre

Iannone: la sentenza del TAS attesa per metà novembre
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Aragon
Sotto-evento Prove Libere 2
Location Motorland Aragon
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Team
Autore Giacomo Rauli