Dovizioso: "Dovremo lavorare tanto sulle gomme. Sarà la chiave"

Il forlivese non ha fatto tante prove nella prima giornata di test invernali a Sepang, ma ha individuato il lavoro da fare nei prossimi giorni. Promossi telaio e motore, ma con riserva.

Dovizioso: "Dovremo lavorare tanto sulle gomme. Sarà la chiave"
Carica lettore audio

La prima giornata di test invernali di MotoGP svolta sul tracciato malese di Sepang è andata in archivio con la Yamaha di Faio Quartararo davanti a tutti, mentre Andrea Dovizioso non è andato oltre l'11esimo tempo in sella alla Ducati ufficiale.

Andrea, uno dei pochi a migliorare il proprio tempo nel pomeriggio, è stato anche tra i piloti che hanno girato meno con i suoi 35 passaggi sul traguardo complessivi. La sua posizione nella classifica generale non ha certo tolto la serenità al forlivese, che ha inquadrato bene il lavoro che Ducati dovrà fare nei prossimi giorni per cercare di trovare la direzione giusta sulla Ducati Desmosedici GP 2020 in vista dell'avvio della nuova stagione.

 

"Giornata da primo giorno di test dell'anno. La moto non è molto diversa ma avevamo tante modifiche. C'erano cose da mettere a posto. Qualche contrattempo, ma va bene così perché altrimenti queste cose avrebbero potuto verificarsi più avanti. Alla fine oggi abbiamo lavorato proprio poco in generale. Non abbiamo avuto la possibilità di girare e lavorare tanto, ma abbiamo sgrossato la moto".

Andrea, quale sarà il lavoro che farete nei prossimi giorni?
"Speriamo però di poter lavorare di più domani soprattutto sulle gomme, perché sono diverse e da quello che ho capito necessitano di una guida differente. E anche la moto va assettata differentemente. E' da scoprire quanto si possa migliorare. Da quel punto di vista ci sarà da fare un bel lavoro e sappiamo che dovremo anche concentrarci su altre cose che abbiamo da provare. Farà la differenza sulla velocità. Poi il comportamento in gara lo capiremo solo in gara".

Avete già scelto il telaio da usare nel 2020 o farete ancora comparazioni come negli ultimi test post-stagionali 2019?
"Qui non facciamo comparazione sui telai. Abbiamo già scelto il telaio, anche perché le differenze sono piccole. Quello che abbiamo è questo e ora dovremo cercare di sfruttarlo al meglio, lavorando anche su gomme e pezzi nuovi. Niente di grosso, ma se facciamo le scelte giuste possiamo migliorare abbastanza. Il telaio ci ha convinti, non aveva punti negativi anche se i miglioramenti sono piccoli, si tratta di dettagli. Non c'era motivo per non sceglierlo. Vediamo quanto margine avremo se dovremo esplorare certe strade".

Leggi anche:

Cosa ci puoi dire delle nuove gomme Michelin?
"La gomma è diversa nel comportamento. Lo scorso anno arrivavano piccole modifiche dalla Michelin ed eri sempre costretto ad adattarti. Questa volta è proprio un bel cambiamento. Di conseguenza c'è tanto lavoro da fare. Quello che si è visto oggi non è detto che possa essere la realtà nelle prime gare. Abbiamo lavoro da fare, speriamo di poterne fare tanto perché questa pista è perfetta per fare certi tipi di test, il Qatar meno. Quindi ci saranno grossi cambiamenti man mano che si lavora".

"Sappiamo che la gomma fa la differenza, è la cosa principale sia in gara, sia negli assetti della moto. La gomma ha più grip, si comporta diversamente a centro curva, in trazione. Ha una carcassa differente. Poi come sempre morbida e dura non sono aggettivi giusti per definire le gomme Michelin. La guida è differente, le gomme si comportano in modo differente".

Sei contento del motore 2020 della tua Ducati?
"Per quanto riguarda il motore direi bene, ma non ho avuto un raffronto girando vicino ad altri piloti. E' chiaro anche che non è che si possano trovare tanti cavalli da un giorno all'altro. Soprattutto noi. La vera differenza la capisci in quinta e sesta, nelle marce precedenti sai che sono tagliate".

Moto di Andrea Dovizioso, Ducati Team
Moto di Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/17

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/17

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/17

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/17

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/17

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/17

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/17

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
16/17

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
17/17

Foto di: Ducati Corse

condivisioni
commenti
Test MotoGP Sepang, Giorno 1: Quartararo apre le danze
Articolo precedente

Test MotoGP Sepang, Giorno 1: Quartararo apre le danze

Prossimo Articolo

Petrucci: "Brutte sensazioni all'inizio, ma poi è andata meglio"

Petrucci: "Brutte sensazioni all'inizio, ma poi è andata meglio"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021