Dovizioso: "Con questa gomma tutto quello che accade è anomalo"

Dovizioso ha chiuso ottavo il GP dell'Emilia Romagna non avendo mai la velocità per giocarsi le posizioni che contano. Eppure è rimasto in testa al Mondiale, anche se per 1 punto...

Dovizioso: "Con questa gomma tutto quello che accade è anomalo"

Per Andrea Dovizioso è arrivato un altro fine settimana di gara tutt'altro che semplice, in cui ha completato all'ottavo posto il Gran Premio de'Emilia Romagna di MotoGP.

Il risultato è senza dubbio deludente, considerando le aspettative di Ducati dopo i test svolti nel corso della settimana proprio al Marco Simoncelli di Misano Adriatico. Dovizioso, però, può parzialmente sorridere, perché è rimasto in vetta alla classifica pur essendo stato autore di due weekend di gara rivedibili.

"Il Mondiale è solo a metà, ma sarebbe meglio se tornassimo a lottare per il podio. Però la nostra velocità attuale non è sufficiente per combattere per le posizioni che contano. Quel che è certo è che non ci arrendiamo. A Barcellona sarà una gara diversa".

"La gara è stata strana. Ho perso alcune posizioni nelle prime curve e successivamente ne ho perse altre. Non sono riuscito a recuperare, a colmare il gap come invece ha fatto Mir. Non avevo la velocità per farlo".

"A metà gara la parte sinistra della gomma era completamente finita. Sono riuscito a fare buoni tempi, ma non riesco a guidare come vorrei con la gomma. Dobbiamo capire per quale motivo".

Dovizioso continua a faticare con la gomma posteriore portata dalla Michelin e non fa nulla per nasconderlo. Alla domanda legata a cosa avrebbe potuto fare Marquez con queste coperture, il forlivese ha risposto così.

"Marquez con queste gomme? Sarei molto curioso. A Jerez ha mostrato uno strapotere. Però potrebbe voler dire tutto e niente. Poi quest'anno nessuno avrò risposte, per cui fare supposizioni non serve a niente. A Jerez aveva dominato. Se parliamo di logica... Nei test invernali era andato molto male. A Jerez andava 8 decimi più forte di tutti. Mi volete dire che ha recuperato in così poco tempo da dare 8 decimi a tutti?".

"Può anche essere che avrebbe dominato, come poi ha già fatto. Ma, sin dal primo test con questa gomma, tutto quello che è accaduto è anomalo. Tutti i test, tutte le gare. E' logica. Ognuno può pensare quello che vuole, ma questi sono dati di fatto e continuerà così sino alla fine".

"Già al Montmelo sarà tutto diverso. Sarà differente il feeling dei piloti perché mi aspetto poco grip. A Barcellona negli ultimi anni non ne avevamo tanto. Poi arriveremo da gare su una pista che invece di grip ne aveva tanto. Quindi mi aspetto un feeling differente. Poi magari non sarà così".

condivisioni
commenti
Bagnaia: “Sono caduto senza preavviso, stavo solo gestendo”
Articolo precedente

Bagnaia: “Sono caduto senza preavviso, stavo solo gestendo”

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: Vinales vince il GP dell'Emilia Romagna

Fotogallery MotoGP: Vinales vince il GP dell'Emilia Romagna
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021