Dovizioso: "Con questa gomma tutto quello che accade è anomalo"

Dovizioso ha chiuso ottavo il GP dell'Emilia Romagna non avendo mai la velocità per giocarsi le posizioni che contano. Eppure è rimasto in testa al Mondiale, anche se per 1 punto...

Dovizioso: "Con questa gomma tutto quello che accade è anomalo"

Per Andrea Dovizioso è arrivato un altro fine settimana di gara tutt'altro che semplice, in cui ha completato all'ottavo posto il Gran Premio de'Emilia Romagna di MotoGP.

Il risultato è senza dubbio deludente, considerando le aspettative di Ducati dopo i test svolti nel corso della settimana proprio al Marco Simoncelli di Misano Adriatico. Dovizioso, però, può parzialmente sorridere, perché è rimasto in vetta alla classifica pur essendo stato autore di due weekend di gara rivedibili.

"Il Mondiale è solo a metà, ma sarebbe meglio se tornassimo a lottare per il podio. Però la nostra velocità attuale non è sufficiente per combattere per le posizioni che contano. Quel che è certo è che non ci arrendiamo. A Barcellona sarà una gara diversa".

"La gara è stata strana. Ho perso alcune posizioni nelle prime curve e successivamente ne ho perse altre. Non sono riuscito a recuperare, a colmare il gap come invece ha fatto Mir. Non avevo la velocità per farlo".

"A metà gara la parte sinistra della gomma era completamente finita. Sono riuscito a fare buoni tempi, ma non riesco a guidare come vorrei con la gomma. Dobbiamo capire per quale motivo".

Dovizioso continua a faticare con la gomma posteriore portata dalla Michelin e non fa nulla per nasconderlo. Alla domanda legata a cosa avrebbe potuto fare Marquez con queste coperture, il forlivese ha risposto così.

"Marquez con queste gomme? Sarei molto curioso. A Jerez ha mostrato uno strapotere. Però potrebbe voler dire tutto e niente. Poi quest'anno nessuno avrò risposte, per cui fare supposizioni non serve a niente. A Jerez aveva dominato. Se parliamo di logica... Nei test invernali era andato molto male. A Jerez andava 8 decimi più forte di tutti. Mi volete dire che ha recuperato in così poco tempo da dare 8 decimi a tutti?".

"Può anche essere che avrebbe dominato, come poi ha già fatto. Ma, sin dal primo test con questa gomma, tutto quello che è accaduto è anomalo. Tutti i test, tutte le gare. E' logica. Ognuno può pensare quello che vuole, ma questi sono dati di fatto e continuerà così sino alla fine".

"Già al Montmelo sarà tutto diverso. Sarà differente il feeling dei piloti perché mi aspetto poco grip. A Barcellona negli ultimi anni non ne avevamo tanto. Poi arriveremo da gare su una pista che invece di grip ne aveva tanto. Quindi mi aspetto un feeling differente. Poi magari non sarà così".

condivisioni
commenti
Bagnaia: “Sono caduto senza preavviso, stavo solo gestendo”

Articolo precedente

Bagnaia: “Sono caduto senza preavviso, stavo solo gestendo”

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: Vinales vince il GP dell'Emilia Romagna

Fotogallery MotoGP: Vinales vince il GP dell'Emilia Romagna
Carica commenti
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021