Dovi: "Arriva Jorge? Normale. Abbiamo lavorato bene negli ultimi 2 anni"

Andrea Dovizioso parla dell'arrivo di Jorge Lorenzo in Ducati dal 2017, elogiando il lavoro fatto nelle ultime due stagioni per far crescere la Desmosedici. Dovi poi afferma: "Ora sta anche a me discutere del mio contratto".

Un secondo posto e due strike subiti. Questo è il poco invidiabile score nelle prime tre gare del Motomondiale 2016 di Andrea Dovizioso. Il forlivese della Ducati è stato autore di un'ottima partenza, sulla falsariga di quella 2015, ma poi ad Austin e Termas de Rio Hondo è stato steso prima dal compagno di squadra all'ultima curva (quando sembrava certo del secondo posto) e poi da Pedrosa, quando stava lottando per il terzo posto.

"Ho fatto una partenza grandiosa in Qatar, davvero un ottimo risultato. Avevamo la velocità ed anche la possibilità di finire sul podio in tutte e tre le prime gare del Mondiale, ma purtroppo dobbiamo accettare la realtà. Siamo indietro nel campionato, ma il feeling con la moto c'è, andiamo forte. Stiamo ancora cercando di trovare il giusto assetto della moto e capire meglio le gomme, dunque si può ancora migliorare la situazione. Specialmente per quanto ci riguarda".

"Abbiamo un ottimo margine, dobbiamo continuare su questa strada. Come ha detto Marc ora siamo in Europa e correremo su un tipo di tracciato differente rispetto ai primi che abbiamo affrontato quest'anno, dunque vedremo come si comporterà la moto e vedremo come sfruttare le gomme qui e a Le Mans. Sarà interessante e quando arrivi a queste gare con un feeling simile al nostro non puoi che essere positivo".

"Quando non commetti errori non è un grosso problema. Il punto è che perdi dei punti in campionato, ma sai che non è colpa tua. Non è dipeso da me, ho avuto sfortuna negli incidenti di Austin e Argentina, ma il feeling con la moto è postivo. Dobbiamo capire che potenziale ha la nostra moto su questa pista".

Anche "DesmoDovi" ha voluto parlare dell'arrivo di Jorge Lorenzo alla Ducati, affermando di non essere sorpreso. Il team di Borgo Panigale - anche grazie a lui - ha compiuto un passo avanti notevole nelle ultime due stagioni: "E' piuttosto normale che Lorenzo abbia accettato l'offerta Ducati perché negli ultimi due anni abbiamo fatto grossi passi avanti. Abbiamo fatto davvero un ottimo lavoro. Ora la Ducati ha avuto la possibilità di assicurarsi un campione del mondo e questo la dice lunga sugli obiettivi della casa per il futuro".

"E' normale che tutti i piloti più importanti parlino del contratto in questo momento e ora è anche il mio momento. Vedremo. Ho avuto sfortuna nelle prime gare, ma il passo e la velocità c'erano. La moto è buona e il rapporto cn la Ducati è ottimo. Loro sanno quello che posso dare, io sono concentrato solo sul risultato e questa è la cosa più importante", ha concluso il romagnolo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Spagna
Circuito Circuito de Jerez
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Team
Articolo di tipo Conferenza stampa