Doohan su Dovizioso: “Io mi ritirerei o andrei in Superbike”

Mick Doohan dichiara che se fosse al posto di Andrea Dovizioso, si ritirerebbe o passerebbe al Mondiale Superbike, dato che il lavoro di collaudatore è ‘solitario’.

Doohan su Dovizioso: “Io mi ritirerei o andrei in Superbike”

Tutto lascia pensare che Andrea Dovizioso diventi collaudatore in MotoGP l’anno prossimo e sembra che le trattative con Yamaha siano già avanzate. Ancora non è stato deciso se parteciperà a qualche gara come wild card, ma il forlivese ha chiarito di voler avere l’opportunità di correre in motocross.

Nelle prossime settimane si arriverà ad una conclusione dell’accordo tra Dovizioso e Yamaha e capiremo quali saranno i punti chiave. Che un pilota esperto possa portare avanti un progetto così già lo hanno dimostrato Dani Pedrosa in KTM e Sylvain Guintoli in Suzuki.

Mick Doohan, leggenda della MotoGP, dichiara al sito ufficiale del campionato: “Dovizioso ha ancora molto da offrire. Ha molta esperienza, può correre, vincere ed avere opzioni nel mondiale. Non sono così vicino, ma sarebbe strano se non trovasse un buon team. Sarà difficile per lui se non riuscisse a trovarlo. Se fossi in lui, direi che sarebbe meglio ritirarsi o passare al mondiale Superbike. Lì sicuramente sarebbe competitivo”.

Mick Doohan, Marc Marquez

Fünfmal war Mick Doohan in den 1990er-Jahren Weltmeister

Foto: Repsol Media

Ma Dovizioso ha sempre scartato categoricamente il passaggio alle derivate di serie. A metà ottobre, il tre volte vice campione del mondo aveva parlato apertamente per la prima volta del fatto di poter diventare collaudatore. Doohan ricorda gli anni ’90 e afferma: “Nella MotoGP attuale sono richiesti collaudatori veloci e con molta esperienza. Ai miei tempi, i tester erano più lenti di molti secondi. In realtà, provavano solamente”.

“Erano in grado di provare i pezzi – prosegue – ma alla fine dovevamo essere noi a confermare o prendere una direzione diversa. Ma come pilota, vuoi correre. Quando stai facendo un test, il rischio è uguale se vuoi togliere qualche decimo al tuo miglior tempo. È anche un’esperienza solitaria, perché stai girando da solo. Se un lavoro come questo fosse disponibile per lui, gli facesse piacere e gli permettesse di avere una vita più leggera allo stesso tempo, sarebbe una situazione in cui vincono entrambe le parti”.

Doohan conclude elogiando il lavoro di Dani Pedrosa e confrontandolo con ciò che potrebbe fare l’attuale pilota Ducati: “Si è visto che Pedrosa ha fatto fare grandi progressi alla KTM. In Dani hanno trovato una persona che possa portare avanti il progetto nella giusta direzione e con Dovizioso potrebbe essere simile. Un pilota come Dovizioso può essere un valore aggiunto per un team”.

condivisioni
commenti
MotoGP: il GP del Portogallo sarà a porte chiuse
Articolo precedente

MotoGP: il GP del Portogallo sarà a porte chiuse

Prossimo Articolo

La sospensione che aiuta Morbidelli e fu scartata da Vinales

La sospensione che aiuta Morbidelli e fu scartata da Vinales
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021