Domenicali: "Lorenzo? C'è amarezza per non essere riusciti a farlo rendere"

condivisioni
commenti
Domenicali:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
25 mag 2018, 10:16

L'amministratore delegato della Ducati ha detto ad un evento parole che sanno quasi d'addio a Jorge. L'identikit del futuro compagno di Dovizioso sembra portare a Petrucci: "Ci porterà a lavorare in modo equilibrato e congiunto".

Jorge Lorenzo, Ducati Team
Podio: Claudio Domenicali, Ducati
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Danilo Petrucci, Pramac Racing
Il secondo classificato Danilo Petrucci, Pramac Racing

Era stato scelto per provare a riportare a Borgo Panigale quel Mondiale MotoGP che mancava dal 2007, ma dopo un anno e mezzo tra Jorge Lorenzo e la Ducati non è ancora scoppiato l'amore. Anzi, salvo clamorosi colpi di scena, il pilota maiorchino sembra destinato a lasciare la Rossa a fine anno, senza essere ancora riuscito a lasciare un segno.

Ieri ne ha parlato l'amministratore delegato Claudio Domenicali, intervenuto all'inaugurazione dell'evento Scrambler Ducati Food Factory a Bologna, senza nascondere un pizzico di rammarico per il fallimento di un'impresa che era nata sotto i migliori auspici, visto che la Desmosedici GP comunque è stata capace di vincere ben sei gare con Andrea Dovizioso, lottando per il Mondiale fino all'ultima gara.

"Lorenzo è un grande pilota che non è riuscito a trarre il meglio dalla nostra moto. Una moto che ha grandi punti di forza e qualche debolezza, purtroppo né lui né i tecnici sono riusciti fino ad ora a fare rendere al massimo il suo talento. Questa è una punta di amarezza che ci rimane" ha detto all'agenzia ANSA, con parole che lasciano presagire un addio imminente.

Anche perché quando poi gli è stato domandato del futuro compagno di squadra di Andrea Dovizioso, già messo sotto contratto fino al 2020, pur senza fare nomi, sembra aver tracciato l'identikit di Danilo Petrucci, che al momento pare il principale favorito per quella sella.

"Sarà un pilota con cui stiamo parlando e che porterà sicuramente la squadra a lavorare in modo equilibrato e congiunto". E poi ha aggiunto un altro dettagli importante: "Dovizioso sarà certamente il pilota su cui puntiamo le nostre carte".

Prossimo articolo MotoGP
La Honda si lascia scappare Mir: ora è molto vicino alla Suzuki

Articolo precedente

La Honda si lascia scappare Mir: ora è molto vicino alla Suzuki

Prossimo Articolo

Lorenzo cerca per il 2019 la Yamaha di Zarco. Sarà schierata da Marc VDS?

Lorenzo cerca per il 2019 la Yamaha di Zarco. Sarà schierata da Marc VDS?
Carica commenti