Di Giannantonio: “La MotoGP è incredibile, farei subito una gara!”

Fabio Di Giannantonio ha debuttato in MotoGP nei test di Jerez de la Frontera svolti tra giovedì e venerdì. Il primo approccio con la classe regina è stato positivo e il pilota romano che guiderà la Ducati del team Gresini non nasconde l'entusiasmo, al termine di un test che considera soddisfacente.

Di Giannantonio: “La MotoGP è incredibile, farei subito una gara!”
Carica lettore audio

La stagione 2022 vedrà molti italiani debuttare in MotoGP e un piccolo assaggio del prossimo anno lo abbiamo avuto nei due giorni di test a Jerez de la Frontera, che si sono svolti tra giovedì e venerdì. Sulla pista andalusa è sceso in pista anche Fabio Di Giannantonio, promosso alla classe regina con il team Gresini. Il pilota romano affiancherà Enea Bastianini e ha già avuto modo di provare la MotoGP in questi due giorni di test.

Le prime sensazioni sono state incredibili per il rookie, che una volta sceso dalla moto si è mostrato entusiasta di questa nuova avventura che lo attende. Se si guarda la classifica dei tempi, Diggia non è propriamente tra i migliori, ma si sa che nei test non si cerca il tempo, anzi. Il romano ha lavorato molto sull’adattamento alla nuova moto, in cui ha iniziato a familiarizzare con l’elettronica e i primi feedback sono decisamente positivi.

Di Giannantonio non nasconde l’entusiasmo, impossibile farlo quando si guida una Ducati in MotoGP, soprattutto alla luce dei grandi risultati ottenuti nel 2021. L’esordiente ha completato i due giorni di test in cui ha iniziato a prendere confidenza con la sua Desmosedici: “Sono molto contento di aver iniziato la seconda giornata così come avevamo lasciato la prima. Nel primo run ero già veloce, ho eguagliato il tempo del pomeriggio prima. Di questo sono molto contento perché significa che abbiamo imparato già qualcosa dalla prima giornata”.

Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing

Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

“Abbiamo iniziato a lavorare un po’ sull’elettronica, che sembra un po’ la chiave in MotoGP e per me è tutto nuovo – prosegue Diggia entrando nel dettaglio del lavoro svolto – Abbiamo provato a capire dove migliorare, dove dare più o meno potenza, e tutti i controlli che abbiamo. Ho migliorato il feeling, ma è stato un peccato che la giornata sia stata rovinata dal vento, le condizioni erano un po’ critiche. C’è molto grip, ma anche tanto vento, soprattutto nelle curve veloci, con le ali della moto è difficile controllare la moto. Ma nel complesso sono veramente molto felice, sto guidando una MotoGP!”.

I test di Jerez hanno rinvigorito il pilota romano, che rivela di essere arrivato all’ultimo Gran Premio di Valencia un po’ scarico: “Onestamente mentre arrivavo a Valencia mi sentivo mentalmente molto stanco. Ma adesso non voglio fermarmi! Ho toccato il nuovo gioco e vorrei continuare, magari fare altri test o anche una gara! Ma è anche giusto fermarsi per riposare un po’ il fisico e la mente e preparare bene la nuova stagione. Sicuramente dovrò allenarmi molto, non tanto di più rispetto a prima, ma comunque dovrò farlo perché la MotoGP è tosta. Ma sarò sicuramente pronto!”.

La nuova stagione lo vedrà dunque schierarsi sulla griglia di partenza con il team Gresini, che dal 2022 abbraccia il progetto Ducati e porta in pista uno dei piloti che ha seguito sin dai suoi primi passi. Per questo Di Giannantonio è decisamente grato alla squadra: “Il team Gresini è quello che ha creduto in me dall’inizio, mi ha dato l’opportunità di arrivare nel mondiale, di ottenere grandi risultati in Moto3, poi in Moto2 e ora farmi debuttare nella classe regina. È qualcosa di incredibile, quindi sono molto grato”.

Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing

Fabio Di Giannantonio, Gresini Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Fotogallery MotoGP | L'ultima giornata di test a Jerez
Articolo precedente

Fotogallery MotoGP | L'ultima giornata di test a Jerez

Prossimo Articolo

Puig: "Honda ha trovato la direzione giusta per lo sviluppo"

Puig: "Honda ha trovato la direzione giusta per lo sviluppo"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021