Crutchlow: "Sì, con la pista bagnata credo di essere il migliore!"

condivisioni
commenti
Crutchlow:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
23 ago 2016, 13:37

Cal Crutchlow è tornato a parlare della sua grande vittoria conquistata domenica scorsa sul tracciato di Brno, in Repubblica Ceca. "Quando ti capitano certe occasioni devi cogliere e credere di essere il migliore di tutti in quel giorno".

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Cal Crutchlow, Team LCR Honda, sulla griglia di partenza
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Il vincitore della gara Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Il vincitore della gara Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Il vincitore della gara Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Il vincitore della gara Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Il vincitore della gara Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Il vincitore della gara Cal Crutchlow, Team LCR Honda

A volte una scelta azzardata, che poi si rivela come la più corretta possibile, può regalare momenti eccezionali. Soprattutto nello sport. Cal Crutchlow ha centrato domenica scorsa la prima affermazione della carriera in MotoGP dopo aver montato gomme da pioggia a mescola dura sia all'anteriore che al posteriore.

In principio questa scelta sembrava essere drammatica. I primi giri sono stati un vero e proprio calvario per il pilota britannico, ma con l'asciugarsi della pista la situazione si è completamente ribaltata e Cal è stato autore di una rimonta eccezionale negli ultimi giri a propria disposizione, che gli hanno regalato la gioia più grande da quando corre nella classe regina del Motomondiale.

"Avevamo notato che la pista si sarebbe asciugata nel corso della gara. Credo anche di essere uno dei piloti migliori in condizioni di pista bagnata, ma normalmente scelgo gomme differenti dagli altri piloti e lavoro in gara in maniera differente", ha affermato Crutchlow ai nostri microfoni.

"Lo scorso anno a Silverstone la pista era bagnata e scelsi due gome soft. Stavo rimontando bene (prima di essere messo fuori gara dal compagno di squadra Jack Miller, ndr). Alla fine, sì, Credo di essere il miglior pilota sul bagnato".

"Ammetto che se Jack Miller avesse corso nel weekend di Brno avrei avuto vita difficile", ha ammesso con onestà il pilota del team di Lucio Cecchinello. "Dieci minuti prima della gara ho detto che avrei corso con l'anteriore e la posteriore dura. So che sarebbe stata una grande battaglia e che me la sarei dovuta vedere con lui".

Il trentenne ha inoltre affermato che, se la pista fosse stata asciutta, avrebbe potuto lottare per la settima posizione, non certo per un risultato così prestigioso.

"In una gara asciutta avrei probabilmente terminato settimo. Devo essere realista. Avrei potuto forse chiudere una posizione avanti qualora un pilota di testa avesse commesso un errore. Però bisogna cogliere l'occasione quando ti capita. Devi credere in te stesso ed essere fiducioso".

"Io avevo fiducia nella mia scelta legata alle gomme e su cosa stavamo facendo. Devi credere di essere il migliore al mondo in quel giorno, altrimenti non hai veramente voglia di vincere", ha concluso Cal.

Informazioni aggiuntive di Jamie Klein

Prossimo articolo MotoGP
Intervista Doohan-Mamola: "Rossi il miglior marketing della MotoGP"

Articolo precedente

Intervista Doohan-Mamola: "Rossi il miglior marketing della MotoGP"

Prossimo Articolo

Vinales vince a Silverstone e riporta al successo Suzuki dopo 10 anni!

Vinales vince a Silverstone e riporta al successo Suzuki dopo 10 anni!
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP della Repubblica Ceca
Sotto-evento Domenica, post-gara
Location Brno Circuit
Piloti Cal Crutchlow Acquista adesso
Team Team LCR
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Intervista