Motorsport.com's Prime content
Topic

Motorsport.com's Prime content

Come Ducati ha riportato Zarco a essere pilota ufficiale MotoGP

condivisioni
commenti
Come Ducati ha riportato Zarco a essere pilota ufficiale MotoGP
Di:

Per Johann Zarco gli ultimi 18 mesi sono stati particolari. Dopo aver affrontato un potenziale addio alla MotoGP dopo la separazione con KTM, il due volte campione della Moto2 ha dimostrato di avere il coraggio di assicurarsi un posto di rilievo nel gruppo Ducati, mettendo a disposizione prospettive ancora più grandi...

La stagione 2020 del MotoGP è stata piena di ‘se’, ma forse il principale ha riguardato Zarco. Se avesse continuato con KTM completando il secondo anno del suo contratto? Avrebbe potuto fare quello che Brad Binder e Miguel Oliveira sono stati capaci di fare e vincere le gare?

Ma questo non era il percorso destinato al campione del mondo della Moto2 del 2015 e del 2016. La decisione di Herve Poncharal di promuovere Zarco in MotoGP nel 2017 con il suo team Tech3 ha lasciato alcuni un po’ perplessi, ma tre podi con il team satellite Yamaha nella sua stagione d’esordio sembravano sufficienti per renderlo uno dei protagonisti del mercato dei piloti del 2019.

MotoGP: cancellati i test collettivi di Sepang

Articolo precedente

MotoGP: cancellati i test collettivi di Sepang

Prossimo Articolo

Rins: “Suzuki può mantenere l’armonia anche senza Brivio”

Rins: “Suzuki può mantenere l’armonia anche senza Brivio”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Johann Zarco
Autore Lewis Duncan