MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
18 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
25 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
39 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
52 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
66 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
80 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
87 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
101 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
108 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
122 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
157 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
171 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
185 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
192 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
206 giorni
G
GP della Tailandia
07 ott
Prossimo evento tra
213 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
227 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
234 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
248 giorni

Ciabatti: "Sentenza Yamaha? Precedente pericoloso"

La Ducati accetta e non presenterà appello contro la sanzione alla Yamaha, anche se la mancata penalità ai piloti crea un precedente pericoloso secondo il direttore sportivo della Rossa, Paolo Ciabatti.

Ciabatti: "Sentenza Yamaha? Precedente pericoloso"

La concorrenza ha deciso di non presentare appello contro la sentenza che ha penalizzato la Yamaha nella classifica Costruttori ed in quella Team della MotoGP per avere utilizzato della valvole differenti da quelle del motore omologato in occasione della gara di apertura della stagione 2020, a Jerez de la Frontera.

Quello che ha lasciato perplessi è stato che il provvedimento del Panel degli Commissari FIM ha lasciato invece tutto invariato nel Mondiale Piloti, confermando i punti conquistati a Jerez da Fabio Quartararo, Maverick Vinales e Franco Morbidelli. E nel caso di quest'ultimo anche il punticino ottenuto in Austria, dove nelle libere aveva utilizzato il propulsore incriminato.

La Yamaha si è giustificata, ammettendo di non aver comunicato alla MSMA di avere utilizzato una partita differente di valvole, ma di aver fatto la cosa senza malafede, visto che queste erano state prodotte da un fornitore diverso, ma con lo stesso progetto.

Spiegazione che evidentemente è stata accolta anche dai commissari, ma che secondo Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati può creare un precedente pericoloso per il fatto che i piloti non sono stati penalizzati, pur essendo comprovato che hanno corso con una moto irregolare.

Leggi anche:

"Ieri c'è stata una riunione della MSMA e alla fine i costruttori hanno concordato che il minimo fosse una penalizzazione per i punti della squadra e del costruttore. Alla fine lo steward Panel ha deciso in questa direzione" ha spiegato Ciabatti ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

"Noi lo accettiamo, ma è chiaro che è un po' strano, perché dal nostro punto di vista di solito pilota, team e costruttore sono tutti soggetti ad una penalità quando c'è un'irregolarità. In questo caso è stato deciso di non penalizzare i piloti, possiamo capire il perché di questa decisione".

"Credo che gli steward della FIM abbiano ritenuto che sia stato un errore di Yamaha ed abbiano preso questa decisione che accettiamo, perché nessuno farà reclamo. E' un po' un precedente pericoloso però perché i piloti, non per colpa loro, ma hanno corso con delle moto che non erano regolari".

Quando poi gli è stato chiesto di spiegare meglio perché ritiene che sia una sentenza pericolosa, ha aggiunto: "Si è creato un precedente che potrebbe essere rischioso nel futuro, perché poi vai ad entrare nel campo dell'errore in buona fede, dell'involontario e su altri tipi di valutazione che dal punto di vista del regolamento creano possibili problemi anche nel futuro. Però abbiamo detto che avremmo accettato questa decisione, quindi non faremo reclamo".

condivisioni
commenti
Yamaha si difende: "Errore, ma senza malafede"

Articolo precedente

Yamaha si difende: "Errore, ma senza malafede"

Prossimo Articolo

Brivio sul caso Yamaha: "Ci piace vincere in pista"

Brivio sul caso Yamaha: "Ci piace vincere in pista"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Europa
Location Valencia
Team Yamaha Factory Racing , Ducati Team
Autore Matteo Nugnes
Savadori: quel treno da non perdere che arriva a 28 anni Prime

Savadori: quel treno da non perdere che arriva a 28 anni

Rookie a 28 anni, arrivato quasi dal nulla. Lorenzo Savadori è un po' l'oggetto misterioso della griglia di partenza della MotoGP 2021. Ha fatto tanta gavetta per guadagnarsi questa chance con l'Aprilia e c'è da scommettere che darà tutto se stesso per onorarla al meglio. Se ci sarà un futuro oltre quest'anno, dipende solo da lui.

MotoGP
5 mar 2021
Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni Prime

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni

Nonostante i suoi 42 anni, Valentino Rossi non ne vuole sapere di appendere il casco al chiodo: per continuare a correre in MotoGP ha accettato di passare al Team Petronas, ma con supporto ufficiale Yamaha. Crede ancora in sé stesso ed ha voglia di dimostrare a tutti di poter continuare a lottare con i migliori. Ce la farà a rinascere ancora una volta?

MotoGP
2 mar 2021
Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata Prime

Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata

Il Pramac Racing entra nella sua 20esima stagione in MotoGP, la 17esima con Ducati ed insegue ancora la sua prima vittoria con la Casa di Borgo Panigale, pur avendola sfiorata in diverse occasioni. Ripercorriamo insieme tutte le volte che è mancato veramente un soffio.

MotoGP
28 feb 2021
Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati Prime

Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati

Il ritorno di un pilota australiano in sella ad una Ducati ufficiale fa tornare alla memoria un periodo glorioso per la Casa di Borgo Panigale. Miller, però, è un personaggio che potrà aiutare il team a tornare ai vertici.

MotoGP
25 feb 2021
Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test? Prime

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test?

Dopo un 2020 senza vittorie in MotoGP, la Honda è chiamata assolutamente al riscatto nel 2021, anche se la sua stagione inizierà in salita: Marc Marquez non è ancora pronto, quindi dovrà saltare i test e non si sa ancora quando potrà tornare a correre. Che impatto avrà questo sullo sviluppo della RC213V?

MotoGP
24 feb 2021
Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici Prime

Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici

La crescita di Alex Marquez è stata una delle sorprese della MotoGP 2020 e, uscendo finalmente dall'ombra del fratello Marc, ha dimostrato che alcune persone si sbagliavano. Non che gli importi di questo, come ha spiegato a Lewis Duncan.

MotoGP
21 feb 2021
La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales Prime

La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales

Dopo l'elettrizzante inizio della sua carriera in Yamaha nel 2017, Maverick Vinales ha faticato a trovare la costanza. Molti temono che l'arrivo di Fabio Quartararo possa significare un disastro per lui, ma la partenza di Valentino Rossi potrebbe essere proprio l'impulso di cui ha bisogno.

MotoGP
19 feb 2021
Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte" Prime

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Intervista esclusiva a Luca Marini, esordiente nel campionato 2021 di MotoGP. Il marchigiano si racconta ai nostri microfoni in vista del primo anno da rookie in sella ad una Ducati del team Esponsorama.

MotoGP
19 feb 2021