Ciabatti: "Difficile iniziare prima di giugno o luglio"

Il direttore sportivo della Ducati, Paolo Ciabatti, dal suo confinamento alla periferia di Torino, vede quasi impossibile che la MotoGP possa iniziare a Jerez il 3 maggio, come previsto al momento.

Ciabatti: "Difficile iniziare prima di giugno o luglio"

Fino ad ora, l'Italia è il paese europeo che è stato più colpito dall'epidemia di Coronavirus e gli italiani quindi sembrano essere probabilmente i più consapevoli della vera situazione di questa crisi, che nel frattempo è diventata globale.

Un crisi scoppiata proprio alla vigilia della prima gara della MotoGP in Qatar, obbligando a cancellarla, ma che poi ha portato anche ai successivi rinvii di Thailandia, Austin ed Argentina. In questo momento, il Mondiale dovrebbe iniziare il 3 maggio a Jerez, qualcosa che per il direttore sportivo della Ducati è "quasi impossibile".

Nonostante la chiusura della fabbrica, in Ducati continuano ad avere dei contatti costanti con gli organizzatori del Mondiale.

 

"Si è tentato di posticipare alcune gare e di iniziare il campionato a Jerez, ma per come si è sviluppata la pandemia in Europa, credo sia impossibile fare previsioni" ha detto Ciabatti in un'intervista concessa a Moto.it.

"Seguo con attenzione tutti i dati statistici: credo che i numeri che abbiamo visto nel nostro Paese li vedremo presto nel resto del continente, che sta sfruttando la nostra esperienza, attuando decisioni drastiche. Studiando i numeri, temo sia impossibile pensare che il mondiale inizi prima di giugno o luglio".

"In Cina sono state prese misure rigidissime, in modo autoritario: si è chiuso e basta, senza deroghe. Ecco, ne stanno uscendo adesso, dopo due mesi. Con il nostro sistema democratico ci vorrà anche più tempo: ecco perché dico che il campionato non inizierà prima di giugno o luglio".

Un problema importante è che la stagione deve raggiungere un minimo di 13 gare per ottenere l'assegnazione del titolo iridiato.

Leggi anche:

"E’ un discorso complesso, ci troviamo a prendere in esame soluzioni mai ipotizzate prima. Credo che Dorna abbia le idee chiare su cosa è più opportuno fare, ma tutto dipenderà da quando si potrà iniziare il campionato, in quali Paesi si potrà andare a correre, quali Nazioni accetteranno l’entrata degli europei".

"Tutti i contratti sono stati fatti in momenti molto differenti e in buona fede, senza poter prevedere una cosa del genere. E’ chiaro che probabilmente dovranno essere ridiscussi. Al momento, il campionato prevede tre settimane di pausa a luglio: se le condizioni lo consentissero, in quel periodo si potrebbero fare un paio di GP. Il campionato sarà più compattato, si potrà correre anche a dicembre in alcuni circuiti: credo ci sia la possibilità teorica di disputare 17 o 18 GP, come avveniva fino a qualche anno fa, cercando di mantenere gli impegni con le TV, gli sponsor. Ma questo in linea teorica: nessuno può dire quando la situazione tornerà alla normalità".

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Finale pesante, puoi stra-vincere o andare in crisi"

Articolo precedente

Dovizioso: "Finale pesante, puoi stra-vincere o andare in crisi"

Prossimo Articolo

Ecco perché Honda e Alex Marquez sono stati costretti ad unirsi

Ecco perché Honda e Alex Marquez sono stati costretti ad unirsi
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Team Ducati Team
Autore Germán Garcia Casanova
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del Gran premio di Francia di MotoGP, quinta prova del campionato 2021

MotoGP: come si affronta il GP di Francia Prime

MotoGP: come si affronta il GP di Francia

La MotoGP si appresta a vivere il suo quinto fine settimana di gare del 2021. La pista di Le Mans ospita il Gran Premio di Francia: andiamo a scoprirne segreti e curiosità in questo nostro giro di pista virtuale

MotoGP
14 mag 2021
Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti” Prime

Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano di come la ricerca medica si sia evoluta per andare ad assistere i piloti nelle fasi di guida, recependo dati telemetrici utili al fine di migliorare le performance

MotoGP
12 mag 2021
MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

MotoGP
7 mag 2021
Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021
Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow Prime

Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow

Dopo un avvio di stagione da dimenticare, Jack Miller è riuscito ad ottenere la prima vittoria con Ducati a Jerez ed ha svelato come un grande aiuto psicologico sia arrivato dalla moglie del suo grande amico Cal Crutchlow.

MotoGP
4 mag 2021
Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo Prime

Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo

Tanti promossi e tanti bocciati al Gran Premio di Spagna di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com

MotoGP
4 mag 2021