Caso Yamaha: pagano il costruttore e i team, piloti graziati

La Casa di Iwata è stata punita per una modifica tecnica non autorizzata in occasione della gara di Jerez, perdendo 50 punti nel Costruttori, il doppio dei 25 raccolti nel GP di Spagna. Tolti i punti anche al team ufficiale e a Petronas, mentre rimagono quelli raccolti dai piloti.

Caso Yamaha: pagano il costruttore e i team, piloti graziati

La corsa al titolo della MotoGP rimane apertissima, perché alla fine a pagare sarà solamente la Yamaha e non i suoi piloti per un'irregolarità riscontrata in occasione del Gran Premio di Spagna, che ha aperto la stagione a Jerez de la Frontera.

La Casa di Iwata è stata giudicata colpevole dal collegio dei commissari della FIM di non aver rispettato il protocollo che richiede l'approvazione unanime da parte della MSMS (l'Associzione dei Costruttori) per le modifiche tecniche, in quanto nella prima tappa andalusa i propulsori delle M1 montavano delle valvole differenti da quelle presenti nel motore "campione" che era stato omologato.

Per questo è stata usata la mano pesante con la Yamaha nella classifica costruttori, perché le stato portato via il doppio dei punti raccolti a Jerez de la Frontera, quindi 50. In quell'occasione infatti la vittoria ottenuta da Fabio Quartararo ne aveva fruttati 25. Una penalità che fa scivolare la Casa dei tre diapason dal primo al terzo posto in classifica.

Leggi anche:

Pagano però anche le squadre, perché alla Monster Energy Yamaha MotoGP sono stati decurtati i 20 punti ottenuti da Maverick Vinales, mentre la Petronas Yamaha SRT se ne vede portare via addirittura 37, frutto della vittoria di Quartararo, ma anche del quinto posto di Franco Morbidelli.

E qui va notato che nella comunicazione dei commissari c'è un'imprecisione, perché in realtà i punti conquistati dalla squadra in quella occasione erano 36. Il 37esimo è quello di Franco Morbidelli in occasione del GP di Stiria, ma la cosa non era specificata nella comunicazione.

C'è da scommettere però che questa sentenza sia destinata a creare polemiche all'interno del paddock perché, pur riconoscendo un comportamento illecito, i piloti ne sono usciti indenni e quindi ancora tutti saldamente in corsa per il titolo, con Quartararo che resta a -14 dal leader Joan Mir, Vinales a -19 e Morbidelli a -25.

Tra le altre cose, bisogna ricordare che proprio in seguito alle due gare di Jerez, nelle quali aveva accusato ben tre rotture, la Yamaha aveva chiesto di poter aprire i motori per sostituire le valvole, dicendo che si trattava di una partita fallata.

La MSMA le aveva quindi chiesto di produrre un documento del fornitore che attestasse il difetto di produzione, ma a quel punto i giapponesi ritirarono la loro domanda. E a questo punto viene da domandarsi se anche in quel caso non ci fosse già una correlazione con il caso scoppiato alla vigilia del Gran Premio d'Europa.

condivisioni
commenti
Mir: "L'unico ordine è evitare di fare cose stupide"
Articolo precedente

Mir: "L'unico ordine è evitare di fare cose stupide"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Partiamo carichi, ma senza raccontarcela"

Dovizioso: "Partiamo carichi, ma senza raccontarcela"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021