Mazzata Iannone: l'udienza al TAS slitta al 15 ottobre

La WADA è riuscita ad ottenere uno slittamento che costerà al pilota di Vasto l'assenza nei primi 9 GP del 2020. E mette in difficoltà Aprilia sul futuro.

Mazzata Iannone: l'udienza al TAS slitta al 15 ottobre

Brutta tegola per Andrea Iannone e l'Aprilia: la WADA, ovvero l'Agenzia Mondiale Antidoping, è riuscita ad ottenere uno slittamento dell'udienza del ricorso al TAS al 15 ottobre, quindi il pilota di Vasto sarà costretto a saltare quasi per intero la stagione 2020 della MotoGP.

La conferma è stata data ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD da Massimo Rivola, CEO di Aprilia Racing: "Le novità purtroppo sono che la WADA è riuscita ad ottenere uno slittamento dell'udienza, che verrà quindi fatta il 15 ottobre. Questo ovviamente mette in grandissima difficoltà sia noi che il pilota".

Iannone era stato squalificato 18 mesi per una positività al Drostonalone rilevata in occasione del Gran Premio della Malesia dello scorso anno, ma nella sentenza di primo grado la FIM gli aveva riconosciuto una contaminazione alimentare e quindi la non volontarietà.

Per questo insieme ai suoi avvocati e all'Aprilia Andrea aveva deciso di appellarsi al TAS, con buona speranza che la squalifica venisse annullata, avendo presentato anche un'analisi del capello dal quale l'abruzzese usciva pulito. Tuttavia, la stessa cosa è stata fatta dalla WADA, che invece chiedeva un inasprimento della pena e quindi la squalifica massima di quattro anni.

Questo, si dice, non tanto perché convinta della colpevolezza di Iannone, quanto per evitare che un'altra sostanza possa entrare a far parte di quelle riconosciute come assimilabili tramite una contaminazione alimentare.

La sentenza del TAS era attesa per agosto, ma questo slittamento può avere un impatto pesante sia per il pilota che per la Casa di Noale, che nel frattempo lo stato sostituendo con il collaudatore Bradley Smith e non è andata alla ricerca di un titolare vero e proprio per rimpiazzarlo.

La data del 15 ottobre infatti impone a Iannone di saltare certamente le prime nove gare della stagione. A questo si aggiunge che il suo contratto è in scadenza, ma l'Aprilia vuole aspettare la sentenza prima di prendere una decisione sul pilota da affiancare nel 2021 ad Aleix Espargaro, che invece ha già rinnovato nero su bianco.

Anche se sul mercato ci sono nomi come Cal Crutchlow, e magari anche Andrea Dovizioso, Rivola è stato piuttosto chiaro sulle intenzioni sue e dell'Aprilia: "Noi aspettiamo il pilota. E' ovvio che dobbiamo pensare ad una strategia per non perdere opportunità, ma la nostra intenzione è quella di rimanere accanto al pilota".

"Si fanno grossi nomi, anche molto importanti. Ma noi crediamo nell'innocenza di Andrea, quindi riteniamo giusto aspettarlo" ha concluso.

Guarda il Gran Premio myWorld d’Austria live su DAZN. Attiva ora

condivisioni
commenti
MotoGP, Misano apre al pubblico: 10mila spettatori al giorno

Articolo precedente

MotoGP, Misano apre al pubblico: 10mila spettatori al giorno

Prossimo Articolo

Pirro: "Ducati ha bisogno di vincere in Austria"

Pirro: "Ducati ha bisogno di vincere in Austria"
Carica commenti
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021