Buone notizie per Marquez: l'osso inizia a consolidarsi

Marc Márquez potrebbe iniziare a vedere la luce alla fine del tunnel in cui è entrato sette mesi fa: il suo omero destro, operato per la terza volta alla fine dell'anno, inizia a mostrare segni di guarigione.

Buone notizie per Marquez: l'osso inizia a consolidarsi

l pilota della Honda ha trascorso questa settimana presso la clinica Ruber Internacional (Madrid), dove ha subìto un intervento chirurgico lo scorso dicembre e dove i medici hanno trovato che l'osso ha iniziato a formare il callo, qualcosa di essenziale per progredire nel recupero.

Sono passati due mesi e mezzo da quando lo spagnolo, infortunato nel primo Gran Premio della scorsa stagione a Jerez, si è sottoposto alla sua terza operazione e, fino a questo momento, il silenzio era stato praticamente totale. Soprattutto dopo l'infezione che aveva colpito la zona del braccio, che lo ha costretto a rimanere in ospedale per più giorni di quanto inizialmente previsto.

Questo venerdì, Honda ha rilasciato una dichiarazione dando segnali positivi circa la riabilitazione del pilota Cervera: "Un nuovo controllo all'Ospedale Internazionale Ruber, 10 settimane dopo l'intervento chirurgico per una pseudartrosi infetta dell'omero destro, ha confermato una situazione clinica favorevole". 

"L'equipe medica guidata dai medici Samuel Antuña e Ignacio Roger de Oña, e integrata dai medici Juan De Miguel, Aitor Ibarzabal e Andrea García Villanueva, ha valutato i segni radiografici del consolidamento osseo ed è stata soddisfatta dell'evoluzione. Da ora in poi, e durante le prossime settimane, Márquez sarà in grado di progredire costantemente nel processo di recupero funzionale del braccio operato", conclude il comunicato, che riporta notizie davvero positive.

Fino ad ora, Marquez, che non indossa più il tutore alla spalla con cui è stato visto per tutto l'inverno, era stato a malapena in grado di fare qualsiasi attività fisica e si era concentrato sul suo recupero. A questo punto, l'ex campione del mondo di MotoGP può iniziare a muovere il suo braccio infortunato, un altro passo verso il suo desiderio di tornare alle gare. A sei settimane dall'inizio del campionato del mondo in Qatar il 28 marzo, non è ancora chiaro se il catalano sarà in grado di schierarsi sulla griglia di partenza della prima gara della stagione a Losail o se rientrerà dopo alcuni gran premi.

La Honda, che farà la sua presentazione ufficiale il 22, prevede di portare in pista Stefan Bradl, il loro collaudatore che ha sostituito il pilota #93 l'anno scorso, come compagno di squadra di Pol Espargaró.

condivisioni
commenti
LIVE MotoGP: presentazione KTM e Tech 3 2021
Articolo precedente

LIVE MotoGP: presentazione KTM e Tech 3 2021

Prossimo Articolo

KTM, ecco le RC16 2021: arancio "factory" per le Tech 3

KTM, ecco le RC16 2021: arancio "factory" per le Tech 3
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021
Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi Prime

Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi

Dopo la disastrosa fine di stagione 2020 con il team Petronas, sono caduti dei dubbi sul francese della Yamaha, ma Fabio Quartararo ha risposto in modo convincente nel 2021, conquistando un titolo MotoGP che ha messo in risalto sia la sua velocità devastante sia la forza mentale.

MotoGP
19 dic 2021