Brutta tegola per Lorenzo: l'operazione allo scafoide è riuscita, ma salterà i test di Sepang!

condivisioni
commenti
Brutta tegola per Lorenzo: l'operazione allo scafoide è riuscita, ma salterà i test di Sepang!
Di:
21 gen 2019, 17:27

La Honda ha annunciato pochi minuti fa di aver deciso insieme al maiorchino di non volerlo rischiare per i test in Malesia, con l'obiettivo di farlo arrivare al 100% a quelli di fine febbraio in Qatar. Un contrattempo che non ci voleva per Jorge, che si deve adattare alla RC213V.

Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team
Jorge Lorenzo, Repsol Honda
Jorge Lorenzo, Repsol Honda Team

Inizia già in salita il 2019 di Jorge Lorenzo. Il verdetto arrivato dopo l'intervento chirurgico a cui è stato sottoposto oggi è chiaro: il maiorchino e la Honda hanno deciso che il tre volte iridato salterà i primi test collettivi della stagione della MotoGP, che andranno in scena in Malesia dal 6 all'8 febbraio.

Il nuovo arrivato in casa HRC si è infortunato mentre si allenava in Italia, nei pressi di Verona, e purtroppo gli accertamenti a cui è stato sottoposto negli ultimi due giorni hanno confermato la frattura dello scafoide sinistro.

Per questo oggi Jorge è andato sotto ai ferri del chirurgo, che gli ha inserito una vite in titanio mediante una tecnica il meno invasiva possibile. L'intervento è riuscito perfettamente, ma ora dovrà rimanere in osservazione per un periodo di 24 ore, poi sarà dimesso e dovrà osservare un riposo di altri quattro giorni prima di poter iniziare la fisioterapia.

Per questo ha deciso insieme alla squadra di non mettere a rischio ulteriormente la situazione, quindi di non scendere in pista a Sepang, con l'obiettivo di concentrarsi sul recupero per cercare di arrivare al top della forma al secondo test, che si svolgerà in Qatar dal 23 al 25 febbraio.

Una bella mazzata comunque per Lorenzo, che aveva bisogno di girare il più possibile per far crescere l'affiatamento con la sua RC213V e invece dovrà fare i conti con quella che rischia di essere una vera e propria partenza ad handicap. Un problema in più per lui, che con la Ducati ha dimostrato di avere bisogno di tempo per adattarsi ad una moto e ad uno stile di guida differenti.

Nel comunicato diffuso pochi minuti fa dalla Honda non erano presenti dichiarazioni dello spagnolo, anche se comunque ci sarà modo di sentirlo parlare tra un paio di giorni, visto che sarà regolarmente presente alla presentazione del team, prevista per mercoledì mattina a Madrid.

 
Prossimo Articolo
Ufficializzato il calendario della MotoGP 2019: confermati 19 GP

Articolo precedente

Ufficializzato il calendario della MotoGP 2019: confermati 19 GP

Prossimo Articolo

La ristrutturazione della Yamaha parte dall'uscita del project leader Tsuya

La ristrutturazione della Yamaha parte dall'uscita del project leader Tsuya
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo Acquista adesso
Team Repsol Honda Team
Autore Matteo Nugnes