Brivio: "Nuovo Schwantz? Potenzialmente ne abbiamo due"

Il team manager della Suzuki ha parlato con orgoglio della sua coppia di piloti, fresca di rinnovo, ma anche della possibilità che quest'anno la MotoGP diserti l'Asia.

Brivio: "Nuovo Schwantz? Potenzialmente ne abbiamo due"

Mentre il mercato piloti della MotoGP impazza, con la Honda prossima a portare a termine il colpo Pol Espargaro e con la KTM che sembra più che intenzionata a colmare il vuoto lasciato dallo spagnolo con Danilo Petrucci, la Suzuki ha definito i suoi piani con largo anticipo.

La Casa di Hamamatsu ha rinnovato fino al 2022 i contratti di Alex Rins e Joan Mir, coppia giovane che però ha già dimostrato di poter ambire a risultati importanti. E per l'ex iridato di Moto3, quattro anni con il team potrebbero anche non bastare, perché non ha nascosto il sogno di diventare una sorta di nuovo Kevin Schwantz per il marchio giapponese.

Ecco cosa ha detto Davide Brivio quando la cosa gli è stata segnalata durante una conferenza stampa virtuale, alla quale ha partecipato anche Motorsport.com.

"Il problema è che tutti vogliono essere Schwantz, quindi ne abbiamo due, perché abbiamo sia Alex Rins che Joan Mir. Devo dire che entrambi sono contenti di rimanere e che gli piacerebbe un rapporto lungo" ha detto Brivio.

"Anche noi speriamo di poter mantenere questa stabilità, perché credo che sia importante, ma anche perché abbiamo due piloti di talento, che possono inserirsi nel gruppo dei migliori, lottando per i podi e per le vittorie".

"Era il nostro obiettivo quando siamo partiti con questo progetto ingaggiando Rins, ma soprattutto quando abbiamo deciso di prendere anche Mir. Lì era stata più un'opportunità, perché aveva fatto solo un anno di Moto2, ma non ce lo volevamo lasciar scappare e quindi abbiamo anche un po' affrettato le cose".

Leggi anche:

"Siamo contenti, perché l'obiettivo era quello di avere due piloti capaci di riuscire ad inserirsi nella lotta per il podio e credo che lo stiamo ottenendo. Rins ha già vinto due gare e Mir credo che lo possa fare. Era il nostro obiettivo due anni fa, quindi sono contento che siamo su questa strada".

"Se Joan Mir vuole rimanere in Suzuki a lungo è il benvenuto e lo stesso vale anche per Alex Rins. Io spero di poter portare avanti questa squadra per tanti anni. Sarebbe una grande soddisfazione, perché sono convinto che sia una squadra forte".

A causa della pandemia del Coronavirus, la stagione 2020 non è ancora cominciata (scatterà il 19 luglio a Jerez) e il calendario al momento prevede 13 appuntamenti tutti in Europa. In Asia si andrà solamente se ci sarà la possibilità di aprire al pubblico. E' già certo però che non si correrà in Giappone, anche se per Brivio non è il caso di fare drammi per questo.

"Questo è un anno speciale, nel quale bisogna accontentarsi della situazione. Correre solo in Europa non è la situazione ideale in condizioni normali. In una situazione come questa, con la pandemia del Coronavirus e tutto quello che sta succedendo, diciamo che hanno trovato una buona soluzione. Se non riusciremo ad andare in Asia, pazienza".

"Sarebbe già importante riuscire a fare tutte le gare in Europa, anche se in realtà sarà un prodotto televisivo, non essendo possibile aprire gli autodromi al pubblico. Ma ripeto, è un anno speciale e devo dire che nelle riunioni che abbiamo avuto con Dorna e con i costruttori c'è stata una grande disponibilità da parte di tutti, per cercare di organizzare questo campionato e portarlo a termine, chiaramente trovando qualche compromesso" ha concluso.

condivisioni
commenti
Alex Crivillé: “Sono Viñales e Quartararo i rivali di Marquez"
Articolo precedente

Alex Crivillé: “Sono Viñales e Quartararo i rivali di Marquez"

Prossimo Articolo

Il manager di Pol Espargaro ammette: "Non abbiamo piano B"

Il manager di Pol Espargaro ammette: "Non abbiamo piano B"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021