Binder: “Incredibile, non gestire le gomme è stato un vantaggio”

Brad Binder conquista il primo successo in carriera a Brno e regala a KTM la prima vittoria in MotoGP. Grande prestazione per il sudafricano, che ha spinto dall’inizio senza mai pensare di andare in gestione.

Binder: “Incredibile, non gestire le gomme è stato un vantaggio”

Alla vigilia del Gran Premio della Repubblica Ceca nessuno avrebbe immaginato che sul gradino più alto del podio di Brno sarebbe salita la KTM numero 33. È Brad Binder a conquistare il successo sulla pista ceca, il primo in carriera nella classe regina. Il sudafricano porta a frutto il grande lavoro svolto dalla casa austriaca e le regala la prima vittoria della storia in MotoGP.

Binder si impone su un ottimo Franco Morbidelli ed approfitta delle difficoltà dei grandi favoriti e corona il sogno di trionfare alla sua terza gara in MotoGP: “Non lo so come mi sento, non l’ho ancora ben capito. È una cosa folle, è un sogno che ho da sempre e ora l’ho realizzato. All’ultima vittoria in Moto2 mi sono detto ‘riproverò la stessa emozione’ e ci sono riuscito dopo tre gare. È incredibile, pensavo che ci sarebbe voluto molto tempo, ma non so nemmeno da dove cominciare. Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato ad arrivare qui, la mia famiglia per avermi sostenuto fin dal primo giorno e la mia squadra per avermi regalato oggi una moto così incredibile. Ed è assolutamente incredibile pensare a dove siamo ora”.

Il pilota KTM racconta la sua gara: “All'inizio della gara stavo seguendo Fabio e ho visto che iniziava a fare un po’ di più fatica rispetto a noi. Così ho deciso di superarlo e di provare ad inseguire Franco. Ad un certo punto Morbidelli ha iniziato ad avere difficoltà con la gomma posteriore, mentre con la mia mi sentivo ancora abbastanza bene, così mi sono messo dietro di lui per un giro e ho deciso di spingere per vedere cosa potevo fare. Da quel momento in poi non so…sono stati i 10 giri folli della mia vita! Mi sentivo come se non potessi, ho fatto tutto il più morbido e tranquillo possibile perché la gomma posteriore si stava deteriorando”.

“Appena ho provato a fare qualcosa di aggressivo ho avuto un po’ di pompaggio. Ho visto dal tabellone che avevo un certo gap, ma sentivo davvero che a tre giri dalla fine avevo un grande calo. Ero davvero preoccupato di aver fatto tutto il lavoro e negli ultimi giri gli altri sarebbero arrivati, ma ho cercato di mettere insieme gli ultimi tre giri più folli della mia vita. È incredibile pensare che oggi abbiamo tagliato il traguardo per primi!”.

“Venerdì eravamo in una situazione completamente diversa – prosegue Binder parlando del suo fine settimana – riuscivo a malapena a toccare l’acceleratore e mi sentivo come se stessi per essere gettato in aria. Così venerdì sera i ragazzi hanno fatto un grande lavoro prima di lasciare la pista e mi ricordo di aver detto ‘Non mi stresso, domani risolveranno tutto’. Così hanno fatto. Sì, già dalle FP3 la mia moto era molto più stabile e mi sentivo davvero, davvero bene. È anche dovuto al fatto che i ragazzi hanno messo insieme un pacchetto incredibile. Questa nuova moto è pazzesca. Lo dico ai ragazzi fin dalla prima volta che l'ho guidata. Sicuramente vedo un grande vantaggio quando vado con gli altri. Ovviamente ci sono piste dove facciamo più fatica degli altri, ma il nostro vantaggio è grande, quindi dobbiamo sfruttarlo dove siamo forti”.

Binder non si è risparmiato in gara e non ha pensato a gestire le gomme, sicuramente cruciali: “Anche ieri ho detto che non gestire può essere un vantaggio, non solo uno svantaggio. Ma sembra che stavolta sia stata buona. Sapevo che avremmo avuto un enorme calo della gomma posteriore, cosa che effettivamente è successa. Se si guardano i tempi sul giro rispetto a dove eravamo all'inizio, la differenza è enorme. Oggi ha funzionato tutto perfettamente. Ad essere onesti ho cercato di trattenermi molto all'inizio, avrei potuto schiacciare l'acceleratore molto prima con la prima gomma ma ho dovuto continuare a dirmi di stare calmo e cercare di non essere così aggressivo sull'acceleratore, anche in entrata di curva. Sì, abbiamo fatto un'ottima scelta di gomme, io e la mia squadra, e incredibile. Gran bella giornata”.

Guarda la MotoGP live su DAZN. Sempre a 9,99€ al mese

Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
1/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
2/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
3/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
4/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
5/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
6/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
7/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
8/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
9/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
10/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
11/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
12/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
13/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
14/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
15/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
16/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
17/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Podio: il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
18/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
Podio: il vincitore della gara Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing
19/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Morbidelli: "L'abbraccio con Vale? Sono qui soprattutto per lui"
Articolo precedente

Morbidelli: "L'abbraccio con Vale? Sono qui soprattutto per lui"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Vincere in Austria? Non ci stiamo capendo niente!"

Dovizioso: "Vincere in Austria? Non ci stiamo capendo niente!"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021