Binder: “Il crollo KTM non dipende dalla perdita di concessioni”

Brad Binder ha smentito il fatto che la ragione del crollo nel venerdì del Gran Premio del Qatar sia dovuta alla perdita delle concessioni di KTM.

Binder: “Il crollo KTM non dipende dalla perdita di concessioni”

KTM inizia la stagione 2021 per la prima volta come costruttore senza concessioni, a seguito dei risultati ottenuti nel 2020, ovvero le tre vittorie. Questo significa che KTM non ha potuto svolgere alcun test privato con i suoi piloti dallo scorso agosto e dovrà svolgere la stagione con meno motori di prima e con il loro congelamento.

KTM ha faticato nei test di pre-stagione e non è riuscita a mostrare alcun segno di miglioramento nel venerdì di libere in Qatar, nessuna RC16 è rientrata fra le prime 15 moto. Binder è il primo dei piloti KTM dopo la seconda sessione di prove libere e paga 984 millesimi dalla vetta. Il sudafricano ha notato che il problema principale riguarda la scarsa velocità nel girare la moto. “Credo che il nostro problema sia abbastanza chiaro, non giriamo velocemente come dobbiamo. Specialmente nelle curve dove non si usa molto il freno anteriore e fa scivolare la moto. Non portiamo l’anteriore dove abbiamo bisogno fino a che non mettiamo molta pressione e quindi perdiamo un po' di turning”.  

Alla domanda se KTM si è trovata svantaggiata dalla perdita delle concessioni, Binder ha risposto: “Non credo che perdere le concessioni abbia cambiato qualcosa. Non credo che questo ci renda migliori o peggiori al momento. Sapevamo che questo fine settimana non sarebbe stato facile per noi. È chiaro che ci manca un po' di ritmo e lo sapevamo quando siamo arrivati qui. Non c'è molto da dire, se non che dobbiamo trarre il massimo da ogni giorno”.

Binder ha anche frenato l’ipotesi per cui KTM dovrebbe cercare di limitare i danni per il resto del fine settimana, aggiungendo: “Penso che sia troppo presto per dirlo, è solo venerdì. Ho una squadra incredibile che proverà ad aggirare il problema. Non ho dubbi. Sicuramente è difficile, non è facile ma non è la fine. Ce la faremo”.

Il compagno di squadra Factory Miguel Oliveira, che era 19esimo dopo il venerdì di libere, ha trovato difficile andare molto più veloce di quanto sia attualmente su gomma morbida e nota che la RC16 diventa instabile ogni volta che cerca di forzare la moto: “Quando cerchiamo di forzare la moto per andare un po' più veloce, creiamo un po' di instabilità. Che sia in frenata, in curva o sull'acceleratore, sta diventando difficile essere equilibrati".

"Abbiamo solo bisogno di capire prima cosa dobbiamo sistemare su ciò che abbiamo già – prosegue – Il fatto è che siamo lontani in classifica, ma penso davvero che in termini di posizione possiamo fare un lavoro decisamente migliore. La qualifica è una storia completamente diversa dalla gara. Se non sei lì, è davvero difficile fare un buon risultato”.

condivisioni
commenti
MotoGP, Qatar, Libere 3: conferma Morbidelli, Marini terzo!
Articolo precedente

MotoGP, Qatar, Libere 3: conferma Morbidelli, Marini terzo!

Prossimo Articolo

LIVE MotoGP, Gran Premio del Qatar: Libere 4 e Qualifiche

LIVE MotoGP, Gran Premio del Qatar: Libere 4 e Qualifiche
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021