Beirer: “Raul Fernandez vuole restare in Moto2 con KTM”

KTM ha messo in dubbio il fatto che il rookie in Moto2 Raul Fernandez possa passare in MotoGP nel 2022, dato che lo spagnolo ha affermato di voler restare un altro anno nella classe intermedia.

Beirer: “Raul Fernandez vuole restare in Moto2 con KTM”
Carica lettore audio

Raul Fernandez è stato promosso dalla Moto3 alla Moto2 nel 2021 con KTM Ajo Motorsport e ha vinto due gare nella sua stagione d’esordio, che lo hanno portato ad essere subito in lotta per il titolo. Il suo compagno di squadra Remy Gardner, che comanda la classifica della Moto2, passerà in MotoGP nel 2021 con Tech 3 KTM e si vociferava di un passaggio alla classe regina anche di Fernandez.

Tuttavia, parlando in esclusiva con Motorsport.com, il boss di KTM Pit Beirer ha affermato che Fernandez ha espresso il desiderio di restare in Moto2 un altro anno: “Al momento non c’è questo gran movimento perché l’ultima volta che ho parlato con Raul, un paio di settimane fa, mi ha detto di volere restare un altro anno in Moto2”.

“Questo ci dà anche il tempo di essere un po’ più calmi, perché abbiamo preso la decisione per Remy perché crediamo in lui e da quando gli abbiamo detto che sarebbe stato promosso si è mostrato più forte che mai e questa è una cosa bella, che gli dà un po’ di fiducia extra. Allo stesso tempo abbiamo due bravi piloti in Tech 3, Iker Lecuona e Danilo Petrucci. Ci piacciono entrambi e crediamo che il lavoro non sia finito, quindi abbiamo bisogno di ottenere risultati migliori con Miguel Oliveira e Brad BInder, ma c’è anche un grande obiettivo dalla parte di Iker e Danilo. Quindi c’è un’opportunità per tutti loro di stare nel team e tenere Raul in Moto2, così come Pedro Acosta potrebbe restare in Moto3. Vogliamo prenderci il nostro tempo per decidere, dunque non si avrà nessuna conferma da parte di KTM nelle prossime due settimane”.

Su Fernandez si è anche ipotizzato un passaggio a Yamaha nel team Petronas al posto di Valentino Rossi, anche se si pensa che Yamaha avrebbe dovuto pagare per portare via lo spagnolo dal contratto che lo lega a KTM. La promozione di Gardner in MotoGP ha portato a pensare ad un passaggio in Moto2 di un’altra stella di KTM, Pedro Acosta.

Tuttavia, Beirer crede che Acosta non dovrebbe passare troppo in fretta di classe in classe: “Dobbiamo dire che ha 16 anni e che si deve prendere il suo tempo. Non deve fare il salto troppo velocemente, perché se si guarda ad altri ragazzi nel paddock, hanno fatto come minimo due anni in Moto3, altri due in Moto2 e poi sono passati in MotoGP. E ancora hanno una lunga carriera davanti, perché abbiamo visto che molti piloti della MotoGP hanno anche fino a 33 anni e possono ancora essere competitivi”.

“Quindi, se non hai nemmeno vent’anni, hai ancora molto tempo per passare in MotoGP. Per questo deve stare calmo, far sviluppare e capire meglio. Abbiamo potuto vedere benissimo che quando le persone dicevano che Pedro sarebbe dovuto passare in Moto2, poi ha avuto due o tre gare difficili. È normale, imparerà velocemente. Ma alla fine vogliamo anche ascoltare il pilota. Non vogliamo spingerlo a passare di classe, vogliamo sentire cosa pensano lui e le persone che gli sono attorno. La base per queste conversazioni sarebbero sa parte di Acosta. Se dice ‘voglio assolutamente andare in Moto2’, lo ascolteremmo e faremmo in modo che avvenga. Se invece vuole restare in Moto3, ascolteremo anche questo. Ma anche questi ragazzi giovani evolvono facilmente durante una stagione e vogliamo prenderci il tempo di decidere, non ad aprile o maggio quando le persone lo chiedono, perché un ragazzo di 16 anni può ancora crescere da maggio a novembre”.

condivisioni
commenti

MotoGP, Germania, Libere 3: Quartararo precede le Ducati

LIVE MotoGP, Gran Premio di Germania: Libere 4 e Qualifiche