Battistella: "Ducati ha più bisogno di Dovizioso che Dovi di Ducati"

Il manager di Andrea Dovizioso ha detto che il suo pilota non tratterà fino a metà o fine maggio, e che rimane "aperto a tutto" in quanto guarda al suo futuro ancora in MotoGP all'età di 34 anni.

Battistella: "Ducati ha più bisogno di Dovizioso che Dovi di Ducati"

Pochi piloti hanno un contratto oltre il 2020, eppure i tre principali rivali di Ducati si sono già assicurati uno o anche due top rider per il loro futuro.

La Yamaha ha chiuso la sua formazione ufficiale con Maverick Viñales e Fabio Quartararo, mentre Valentino Rossi ha la possibilità di rimanere coinvolto in un'altra struttura. Suzuki ha appena rinnovato Álex Rins e ha già dichiarato la sua intenzione di estendere anche il contratto di Joan Mir. E alla Honda la scelta (molto) a lungo termine è stata fatta, con i servizi di Marc Márquez garantiti per altre quattro stagioni.

Vice-campione del mondo negli ultimi tre anni, Andrea Dovizioso avrebbe già potuto avere un contratto in tasca a quest'ora se la stagione fosse andata normalmente, solo il contesto molto particolare di un campionato che potrebbe iniziare solo cinque mesi più tardi del previsto ha messo il pilota italiano in una strana situazione.

Le sue possibili opzioni sono di prolungare il contratto con Ducati per un'unione che probabilmente raggiungerebbe il traguardo dei dieci anni, o di cercare la novità all'interno di una casa costruttrice meno competitiva, in quanto è probabile che solo KTM e Aprilia avranno ancora posti da offrirgli nei rispettivi team ufficiali. Il progetto austriaco, per i suoi progressi ma anche per la sua sponsorizzazione, avrebbe in questo senso alcuni importanti punti di forza da far valere.

Leggi anche:

Se Ducati ha fatto sapere nelle ultime settimane che il posto di Dovizioso nella squadra non è da mettere in discussione, secondo il suo manager il numero 04 è "aperto a tutto" e non ha "fretta".

E Simone Battistella mette il suo pilota in una posizione di forza nelle discussioni con la Ducati, spiegando ad As: "La Ducati ha bisogno di Dovizioso più di quanto Dovizioso abbia bisogno della Ducati. E non è solo la necessità di un pilota, è la necessità di un progetto tecnico".

E' anche un dato di fatto che Andrea Dovizioso è il terzo pilota più anziano in griglia e, come i due piloti più anziani (Valentino Rossi e Cal Crutchlow), ha lasciato la porta abbastanza aperta negli ultimi mesi alla possibilità di ritirarsi.

Simone Battistella assicura però che il desiderio del suo pilota è indiscusso: "Andrea vuole continuare a correre, certo, ma al momento non sta facendo nulla perché vuole vedere come si sviluppano i diversi progetti".

"Non inizierà alcuna trattativa fino a metà maggio o alla fine del mese" avverte il manager, che assicura che il suo pilota non ha la minima idea di quanto la Ducati si sia interessata a Maverick Viñales, Fabio Quartararo o Joan Mir negli ultimi mesi.

"Non gli dà fastidio che la Ducati abbia cercato di reclutare piloti come Maverick o Quartararo, e che stiano sempre a guardare quello che fa Márquez, così come non gli dava fastidio all'epoca se firmavano Lorenzo o altri. Capisce che il suo costruttore deve essere alla ricerca di giovani di talento".

Qualcuno potrebbe anche pensare che le tensioni scoppiate la scorsa primavera tra Andrea Dovizioso e Gigi Dall'Igna potrebbero essere il segno di una futura separazione, ma anche in questo caso il manager è chiaro.

"La cosa più importante per Andrea quando prende una decisione è il progetto e le persone coinvolte" dice. "È vero che ci sono state tensioni tra Andrea e Gigi, ma è una tensione professionale che ha contribuito a rafforzare il progetto. La priorità per entrambi non è imporre la propria volontà, ma vincere, entrambi vogliono farlo".

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Team Ducati

Andrea Dovizioso, Team Ducati
5/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Team Ducati

Andrea Dovizioso, Team Ducati
6/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Team Ducati

Andrea Dovizioso, Team Ducati
7/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Team Ducati

Andrea Dovizioso, Team Ducati
11/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
16/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
17/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
18/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
19/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
20/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
21/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
22/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Alex Márquez: “Non voglio guadagnarmi il rinnovo senza risultati”

Articolo precedente

Alex Márquez: “Non voglio guadagnarmi il rinnovo senza risultati”

Prossimo Articolo

Yamaha allontana il ritorno di Jorge Lorenzo a tempo pieno

Yamaha allontana il ritorno di Jorge Lorenzo a tempo pieno
Carica commenti
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021