Bastianini: “Mi sono avvicinato ai due piloti ufficiali Ducati”

Enea Bastianini ha chiuso i test di Losail come migliore dei rookie. Il pilota del team Ducati Esponsorama è soddisfatto dei progressi fatti in questi tre giorni e punta a migliorare ancora, avendo come riferimento i due portacolori ufficiali, Bagnaia e Miller.

Bastianini: “Mi sono avvicinato ai due piloti ufficiali Ducati”

La MotoGP ha messo in archivio la prima sessione di test in Qatar, con Enea Bastianini che può ritenersi più che soddisfatto del proprio esordio nella classe regina. Il pilota del team Esponsorama è stato il migliore dei rookie nella classifica dei tempi, ma stila un bilancio positivo soprattutto per quanto riguarda l’adattamento alla Ducati.

Bastianini ha completati 45 giri, il più rapido dei quali in 1’55”486. Questo gli ha consentito di essere 16esimo nella classifica del crono, ma la posizione non è tanto importante in questi giorni quanto il lavoro che sta svolgendo nel box.

Com’è andata la giornata?
“Ci siamo concentrati sul verificare un po’ la moto, nella giornata precedente avevamo fatto un passo in più e nell’ultimo giorno ho cambiato completamente il mio stile, scivolavo molto sul posteriore. È molto importante su questa moto avere molto controllo e si può aprire il gas in diversi modi rispetto alla Moto2. Il più grande step è stato questo”.

Sei stato il rookie più veloce in questi test, cosa significa per te?
“Non è molto importante, tutti i rookie sono stati veloci. Penso sia andata meglio delle aspettative, ma sono felice di essere i più rapido, è importante per me e per il mio team. È un grande inizio”.

Ti senti più a tuo agio sulla moto? Sei riuscito a seguire Pecco o Jack per vedere come guidano?
“Nella seconda giornata, dopo i test ho guardato un po’ i dati, perché il mio stile è molto diverso rispetto a Pecco e Jack e nell’ultimo giorno ho provato ad essere più simile a loro. Infatti è andata meglio, ero più soft con la moto. Devo essere più aggressivo solo in frenata, ma quando si è a proprio agio si va più soft anche con il gas. È importante scivolare con il posteriore, perché se si è costanti con il gas, la moto continua a dare potenza, ho capito meglio questo aspetto oggi”.

Quando hai approcciato la Ducati eri preoccupato per il fatto che non girasse, come è noto. Ma sembra che voi rookie non abbiate trovato questa caratteristica. Dipende un po’ dalla pista o pensi che in realtà non sia così?
“In realtà penso che non sia così, ho trovato una moto che gira abbastanza bene, ovviamente veniamo da una moto non dico di serie ma comunque molto diversa rispetto a questa. Io mi sono adattato subito abbastanza velocemente a livello di frenata. Invece, per quanto riguarda l’uscita di curva dovrò lavorare ancora molto perché Jack e Pecco sono ancora lontani, quindi servirà del tempo per capire come lavorare con l’elettronica e tutto quanto”.

Vi state divertendo nel team? Avete parlato tra piloti?
“Andiamo d’accordo tutti quanti, quindi è bene di tutti adesso fare gioco di squadra, noi perché dobbiamo imparare e per i piloti esperti se noi andiamo più forte possiamo fare comodo. Però penso che siano dei bravi ragazzi, collaborano tutti. È molto bella questa cosa di Ducati, non me l’aspettavo”.

Tu hai fatto al massimo sei o sette giri consecutivi. È una scelta tecnica o fisicamente ti sei sentito stanco?
“Sicuramente i test devi considerare che devi fare tante uscite, tanti turni, quindi è difficile che dopo aver fatto 30-40 giri riesci a farne 22 di fila, soprattutto adesso che è l’inizio e guido ancora abbastanza rigido sulla moto, anche se oggi penso di aver fatto uno step anche su questo aspetto. Mi sono sciolto un po’, però ovviamente la gara in un modo o nell’altro la finiremo”.

Qual è il bilancio dei tuoi primi test in MotoGP? Te li aspettavi così? Sei più o meno soddisfatto del previsto?
“Sicuramente è un bilancio molto positivo, sono contento. Le mie aspettative erano queste alla fine, arrivare ad essere abbastanza veloce, ma non ovviamente a livello dei primi. Mi aspettavo di essere dove sono, quindi sono molto contento soprattutto di aver intrapreso una strada anche con il team. Abbiamo già le idee un po’ più chiare per il prossimo test, quindi sono sicuro che c’è ancora molto margine, possiamo migliorare. Farà comodo anche fare due gare su questa pista”.

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
1/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
2/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
3/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
4/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
5/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
6/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing, prove di partenza

Enea Bastianini, Esponsorama Racing, prove di partenza
7/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
8/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
9/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
10/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
11/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
12/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
13/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
14/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
15/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
16/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
17/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
18/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
19/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
20/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Enea Bastianini, Esponsorama Racing

Enea Bastianini, Esponsorama Racing
21/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Lorenzo attacca Crutchlow sui social: i piloti difendono Cal

Articolo precedente

Lorenzo attacca Crutchlow sui social: i piloti difendono Cal

Prossimo Articolo

La Suzuki si è nascosta nei primi test in Qatar?

La Suzuki si è nascosta nei primi test in Qatar?
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento Test di Marzo in Qatar
Sotto-evento Domenica
Location Losail International Circuit
Piloti Enea Bastianini
Autore Lorenza D'Adderio
Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021