Barcellona: un test per far provare il nuovo asfalto ai piloti di MotoGP

I piloti della classe regina avranno modo di valutare le condizioni della pista catalana dopo il completamento dei lavori di riasfaltatura e alle vie di fuga.

I piloti della MotoGP chiedevano che il tracciato catalano fosse completamente riasfaltato, qualcosa che aveva messo in dubbio anche il GP che si disputerà dal 15 al 17 giugno 2018. Inoltre, dopo il drammatico incidente di Luis Salom nel 2016 alla curva 12, la pista ha subito diverse modifiche in quell'area, che però non ha convinto i piloti.

Nella Safety Commission dell'ultimo GP d'Aragon, Franco Uncini, delegato della sicurezza della MotoGP, ha presentato ai piloti il piano previsto dai responsabili del circuito per soddisfare le richieste. Queste modifiche consistono in un ritorno al progetto originale della curva 12, con l'espansione della via di fuga. E' rimasta in sospeso invece una possibile revisione della curva 10.

Nueva escapatoria Circuit de Barcelona-Catalunya 2018
Nuova via di fuga del Circuit de Barcelona-Catalunya 2018

Foto: Circuit de Barcelona-Catalunya

I lavori sono già iniziati e dureranno fino a gennaio, con l'asfalto del tracciato che dovrebbe essere pronto per il test di F.1 a febbraio. Inoltre è già iniziato anche lo spostamento della tribuna della curva 12.

Per questo motivo, tutti i piloti di MotoGP avranno a loro disposizione il circuito il 22 e 23 maggio, tra il GP di Francia e quello d'Italia. Il test sarà aperto a tutti i team, ma non sarà obbligatorio e non sarà contato nei cinque giorni che hanno a disposizione i team ufficiali che non hanno le concessioni.

"L'obiettivo è che tutti piloti possano farsi un'idea del nuovo asfalto" conferma Joan Fontseré, direttore del circuito.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag TEST, montmeló, motogp