MotoGP
09 ott
Prossimo evento tra
11 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
18 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
25 giorni
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
39 giorni
13 nov
Prossimo evento tra
46 giorni
G
GP del Portogallo
20 nov
Prossimo evento tra
53 giorni

Bagnaia sorride: "Ho ricominciato da dove avevo lasciato"

condivisioni
commenti
Bagnaia sorride: "Ho ricominciato da dove avevo lasciato"
Di:

Al rientro dall'infortunio, il pilota del Pramac Racing si è piazzato sesto in griglia, ma chiudendo a soli 2 millesimi dalla migliore delle Ducati.

Se in casa Ducati dovessero ancora qualche dubbio su quale sia il cavallo su cui puntare dopo l'addio di Andrea Dovizioso, le qualifiche di Misano sembrano aver dato un indizio importante. Dopo aver saltato tre gare per infortunio, Pecco Bagnaia è risalito in sella alla sua Desmosedici GP e, nonostante abbia ancora bisogno dell'aiuto di una stampella per camminare, è andato a prendersi la seconda fila, sfiorando l'impresa di essere il migliore dei piloti della Rossa sulla griglia di partenza (è dietro a Jack Miller di soli 2 millesimi).

La soddisfazione più grande per l'ex campione del mondo della Moto2, infatti, è quella di aver ritrovato subito quello stesso feeling con cui aveva impressionato nelle due gare di Jerez, prima di fratturarsi la tibia nell'incidente avvenuto nelle prove libere di Brno.

"Sono contento perché, bene o male, siamo ripartiti dove abbiamo lasciato. Ieri ce l'eravamo concessi per capire come stava la mia gamba e abbiamo fatto un bel lavoro. Però soprattutto oggi, che ho potuto guidare pensando solo ad andare forte, sono riuscito ad essere veloce in FP4 anche con le gomme usate e soprattutto in qualifica. Purtroppo ho perso un po' di tempo al T3 ed al T4 nel giro migliore. Ma sono molto contento perché l'obiettivo che mi ero prefissato questa mattina era di stare nei dieci e ci siamo riusciti" ha detto Bagnaia, che scatterà dalla sesta casella.

In gara però ci sarà da fare i conti anche con l'incognita della tenuta della gamba infortunata alla distanza: "La gamba sicuramente sarà da tenere d'occhio, perché la gara è molto lunga, sono 27 giri. Per il momento sto bene, ho un po' di fastidio, ma penso che possa non essere troppo un problema. Quando sono concentrato sulla guida, ci penso un po' meno e mi dà meno fastidio".

Leggi anche:

Dopo aver dominato le qualifiche, le Yamaha sono le grandi favorite per la gara di domani, ma Pecco si vede subito dietro: "Le Yamaha al momento sono veramente forti, soprattutto Quartararo e Vinales, che stanno facendo molto la differenza, ma ci sono anche Morbidelli e Valentino che sono veramente competitivi. Insieme alle Suzuki credo che noi siamo la seconda forza. Rispetto a stamattina sono migliorato molto a livello di passo e mi sono avvicinato, ma in questo momento le Yamaha stanno facendo la differenza".

Per il momento, tuttavia, preferisce non modificare i suoi obiettivi per domani: "Finire la gara e cercare di stare il più avanti possibile. Se devo faticare un po' per stare lì davanti, ci proverò. Ma l'importante è finire la gara, quindi magari mi terrò un po' di margine se sarà necessario".

Quando poi gli è stato chiesto cosa gli permette di sfruttare il potenziale della Desmosedici GP meglio degli altri ducatisti, ha spiegato: "In questo momento mi sto trovando molto bene e riesco a sfruttare la moto. E' soprattutto in frenata ed in ingresso che faccio la differenza rispetto agli altri piloti Ducati. Ma ognuno ha i suoi punti di forza, quindi quando guardo i dati vedo che Jack magari è più forte su altri aspetti. Se non avessi perso gli altri weekend, però, probabilmente oggi saremmo stati un po' più avanti".

Qualcuno gli ha anche fatto notare che appunto la prestazione di oggi potrebbe avvicinarlo alla squadra ufficiale Ducati: "Lo spero, ma al momento sono più concentrato sull'essere veloce. Sto cercando di lavorare solo per essere il più competitivo possibile. Poi vedremo quale sarà la decisione della Ducati, ma l'importante è andare forte".

Scorrimento
Lista

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Luca Marini, Sky Racing Team VR46, Francesco Bagnaia, Pramac Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Luca Marini, Sky Racing Team VR46, Francesco Bagnaia, Pramac Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
12/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
13/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Vinales: “In gara può vincere qualsiasi Yamaha”

Articolo precedente

Vinales: “In gara può vincere qualsiasi Yamaha”

Prossimo Articolo

Quartararo: “Pensavo meglio, ma la gara sarà un’altra storia”

Quartararo: “Pensavo meglio, ma la gara sarà un’altra storia”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di San Marino
Sotto-evento Q2
Location Misano Adriatico
Piloti Francesco Bagnaia
Team Pramac Racing
Autore Matteo Nugnes