Bagnaia: "Per me era importante scoprire il bagnato"

Il pilota del Pramac Racing è solo 15esimo alla fine della prima giornata di prove, ma ha avuto indicazioni positive sul bagnato. E sulle condizioni miste vuole "spiare" Miller.

Bagnaia: "Per me era importante scoprire il bagnato"

Pecco Bagnaia ha concluso la prima giornata di prove del Gran Premio di Francia al 15esimo posto, ma come spesso accade al venerdì, il pilota della Ducati Pramac non sembra dare troppo peso alla classifica odierna.

Anzi, il futuro pilota ufficiale della Casa di Borgo Panigale ha visto questa giornata come un'occasione, visto che ha avuto per la prima volta la possibilità di guidare una MotoGP sul bagnato, traendone delle buone conclusioni. La posizione del pomeriggio poi è vero che non è il massimo, ma il piemontese ha badato soprattutto a non prendere rischi inutili, anche se il feeling era buono.

"Non direi che sono in difficoltà. Oggi era la prima volta che giravo sul bagnato con una MotoGP e ho fatto 11esimo, davanti a tutti gli altri che erano rookie con me l'anno scorso. Sul bagnato devo dire che non mi sono trovato male" ha detto Pecco a fine giornata.

"Oggi pomeriggio abbiamo fatto una tattica un po' diversa: ho fatto 20 giri di fila per cercare di adattarmi alle condizioni, che erano abbastanza difficili, quindi non mi hanno portato a rischiare più di tanto. La moto funzionava bene e mi sono trovato bene, quindi non penso di essere in difficoltà" ha detto.

Leggi anche:

Quando gli è stato domandato se comunque una giornata come quella di oggi può essere utile nell'ottica del weekend di gara, ha aggiunto: "Poco, perché le condizioni erano proprio strane e non si ripeteranno nei prossimi giorni. Era molto importante girare sul bagnato, perché non lo avevo mai fatto e le sensazioni sono state molto buone".

"Prima che mi fermassi ai box, le Ducati erano prima, seconda e terza. Poi quando sono ripartito, visto che era dal 2018 che non giravo sul bagnato, ci ho messo un po' più degli altri a riprendere il ritmo ed ho finito 11esimo, ma molto vicino a quelli davanti, quindi è andata bene".

Non potendo per ora trarre conclusioni sui valori in campo, ha provato però ad ipotizzare chi potrebbe essere avvantaggiato dalle condizioni climatiche di Le Mans.

"Solitamente con le condizioni di fresco le Yamaha sono un po' avvantaggiate, perché riescono a portare le gomme in temperatura prima degli altri. Però questa è una pista su cui la Ducati è stata spesso veloce, quindi non penso ci sarà una differenza enorme. Siamo tutti abbastanza equilibrati".

Uno che è parso particolarmente a suo agio con le condizioni miste del pomeriggio è il compagno Jack Miller, autore del miglior tempo. I dati dell'australiano, dunque, potranno essere una buona fonte d'ispirazione.

"Jack è in MotoGP da tanti anni e conosce bene queste gomme. Sa già come funziona un po' tutto. E' più utile seguirlo in queste condizioni miste che sul bagnato vero e proprio, perché quando è bagnato ogni pilota ha uno stile differente. In condizioni come queste si può vedere un po' di più dove ha fatto la differenza e mi servirà molto capirlo se voglio essere competitivo se si ripresenterà una situazione così".

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
1/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
2/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
3/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
4/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
5/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
6/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
7/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
8/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
9/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
10/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Pramac Racing

Francesco Bagnaia, Pramac Racing
11/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Le Mans, Libere 2: Miller fa la differenza, Dovi cade

Articolo precedente

MotoGP, Le Mans, Libere 2: Miller fa la differenza, Dovi cade

Prossimo Articolo

MotoGP: KTM ha a disposizione l'holeshot a Le Mans

MotoGP: KTM ha a disposizione l'holeshot a Le Mans
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Francia
Sotto-evento Prove Libere 2
Location Le Mans Circuit Bugatti
Piloti Francesco Bagnaia
Team Pramac Racing
Autore Matteo Nugnes
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021