Bagnaia: "Non farò manovre alla Aegerter verso Fabio"

Pecco Bagnaia ha assicurato che non farà alcuna mossa disperata su Fabio Quartararo nelle ultime tre gare del 2021 per mantenere vive le sue speranze di portarsi a casa il titolo della MotoGP.

Bagnaia: "Non farò manovre alla Aegerter verso Fabio"

Francesco Bagnaia sta vivendo un vero e proprio momento d'oro, con due vittorie consecutive conquistate tra Aragon e Misano ed un terzo posto domenica scorsa ad Austin, dove aveva firmato anche la sua terza pole position di fila.

Tuttavia, il pilota della Ducati ha chiuso proprio alle spalle del rivale Fabio Quartararo, vedendo crescere a 52 punti il suo distacco in classifica. Questo significa quindi che il pilota della Yamaha avrà il suo primo match point iridato quando la MotoGP tornerà a Misano per il Gran Premio dell'Emilia Romagna.

Nell'ultima gara della MotoE, a Misano tre settimane fa, Dominique Aegerter è entrato in contatto con Jordi Torres e si era aggiudicato il titolo. Lo svizzero però è stato successivamente penalizzato per la manovra, cosa che gli è costata la corona di campione, rimasta sulla testa dello spagnolo per il secondo anno consecutivo.

Quando gli è stato domandato se quindi anche per lui l'unica opzione ormai sia quella di tentare manovre aggressive ai danni i Quartararo, Bagnaia ha detto: "Sono qui solo per cercare di colmare questo divario che sembra sembra impossibile da chiudere".

"Sono più rilassato di Fabio, credo, perché lui deve pensare al campionato. Io devo solo pensare ad essere il più competitivo possibile. Non dico che Fabio non sia rilassaro, ma credo di poter stare più tranquillo io".

"Sicuramente non farò qualcosa come Aegerter, perché se hai la possibilità di sorpassare, passi e basta. E se non ce l'hai, è troppo rischioso provarci. Non ci sono 7-8 punti tra di noi, ma più di 50, quindi non penso che un qualcosa che devo fare".

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Francesco Bagnaia, Ducati Team

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, Francesco Bagnaia, Ducati Team

Photo by: Dorna

Bagnaia poi ha aggiunto: "Sicuramente non mollerò, ma Fabio quest'anno ha fatto un grande lavoro. Era il migliore all'inizio e poi è quello che è rimasto più costante, quindi è davvero un grande pilota. Dunque, avrà sicuramente la possibilità di vincere il Mondiale".

"Sappiamo dove abbiamo perso questi punti, quindi in queste ultime gare stiamo facendo un ottimo lavoro, che ci sta servendo per migliorare ed imparare. Siamo più competitivi, ma Fabio sta facendo un grande lavoro".

Dopo il podio di Austin, riferendosi al primo match point di Misano, Quartararo ha detto: "Non ho bisogno di essere ossessionato dalla conquista del titolo, mi avvicinerò alla gara come a qualsiasi altra".

Leggi anche:

condivisioni
commenti
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Articolo precedente

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Prossimo Articolo

MotoGP: 21 Gran Premi nel calendario provvisorio 2022

MotoGP: 21 Gran Premi nel calendario provvisorio 2022
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato Prime

Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato

Tanti promossi nella Misano che incorona Fabio Quartararo campione del Mondo di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio in questo nuovo video di Motorsport.com.

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021