Bagnaia: "Michelin si è scusata, ma guardiamo avanti"

Il pilota della Ducati ha rivelato di aver ricevuto le scuse di Piero Taramasso dopo la gara di domenica scorsa, nella quale ha avuto delle difficoltà al posteriore dopo la bandiera rossa, ma volge già lo sguardo al Gran Premio d'Austria e strizza l'occhio alla modifica della gomma anteriore dura.

Bagnaia: "Michelin si è scusata, ma guardiamo avanti"

La delusione di domenica scorsa probabilmente brucia ancora per Pecco Bagnaia, ma il pilota della Ducati preferisce guardare con ottimismo al Gran Premio d'Austria piuttosto che recriminare per quello di Stiria.

Fino alla bandiera rossa provocata dall'incidente di Dani Pedrosa e Lorenzo Savadori, il piemontese sembrava avere tutte le carte in regola per giocarsi la vittoria, ma poi alla ripartenza ha montato due gomme nuove e il grip al posteriore è praticamente svanito, impedendogli di fare meglio dell'11esimo posto finale.

La Michelin ha avviato un'indagine sulla sua gomma posteriore e dopo la gara si era anche scusata con Pecco, che però sembra più volersi mettere alle spalle l'occasione sprecata che avere delle spiegazioni.

"Ovviamente, per forza di cose, la Michelin deve avere le sue ragioni e noi abbiamo le nostre. Ne hanno parlato con il team. Taramasso mi è venuto a chiedere scusa dopo la gara di domenica. Ma la ragione valida non l'ho voluta neanche sentire, perché ormai si parla della gara scorsa, quindi non c'è bisogno", ha detto Bagnaia.

Leggi anche:

A questo punto però gli è stato chiesto se cambierebbe la sua strategia gomme se dovesse esserci un'altra interruzione: "No, sarà sempre la stessa, ovvero quella di montare due gomme nuove. Credo che fosse quella giusta, ma il problema è stato che la gomma posteriore nuova non era 'pronta' per la gara".

Sul fronte gomme però c'è anche una bella notizia, perché la Michelin ha modificato l'allocazione per quanto riguarda l'anteriore dura, ma andando in una direzione che piace a Pecco: "La dura che portano questo fine settimana è quella che preferisco. Quando c'è questa gomma, la uso sempre, perché mi aiuta ha fermare meglio la moto e mi garantisce più sostegno in frenata".

La gomma non è stata il solo problema nella gara di domenica scorsa, perché alla fine ha dovuto scontare anche una penalità di 3" per essere andato troppe volte oltre i limiti consentiti della pista. A partire da questo fine settimana però saranno distribuiti più messaggi sui dashboard dalla Race Direction.

"Io credo che meno messaggi abbiamo, meglio è. Ma è un qualcosa che stanno migliorando e che ci può aiutare. Ne abbiamo parlato recentemente in Safety Commission. In realtà, i messaggi dei track limits warning sono già presenti, il problema è che la scorsa settimana non l'ho ricevuto fino alla fine della gara. E' un qualcosa su cui dobbiamo lavorare".

Sul tema del giorno, ovvero la sospensione di Maverick Vinales da parte della Yamaha, Bagnaia non si è voluto sbilanciare troppo: "Essendo totalmente al di fuori, non so cosa sia successo. Se ne sono lette abbastanza di cose su internet, ma spesso le parole vengono cambiate e mal interpretate, quindi non credo troppo a quello che ho letto. In ogni caso, se hanno deciso di sospendere Maverick, credo che abbia fatto qualcosa di veramente grosso".

Quel che è certo, è che l'assenza dello spagnolo lascerà il leader iridato Fabio Quartararo solo nel box Yamaha. Pecco però non si attende strategie particolari in casa Ducati: "Gioco di squadra non credo, proveremo ad arrivargli tutti quanti davanti. Fabio la settimana scorsa è stato molto veloce, quindi vedremo cosa si riuscirà a fare. Ma il gioco di squadra secondo me è difficile".

condivisioni
commenti
Yamaha: Quartararo non si preoccupa dell'uscita di Vinales
Articolo precedente

Yamaha: Quartararo non si preoccupa dell'uscita di Vinales

Prossimo Articolo

Petronas abbandona la MotoGP e SRT chiude i team Moto2 e Moto3

Petronas abbandona la MotoGP e SRT chiude i team Moto2 e Moto3
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021