Bagnaia: "Fabio il favorito, noi siamo vicini come passo"

Il pilota della Ducati ha chiuso le qualifiche con il secondo tempo e si è detto certo di poter lottare per la vittoria con Quartararo grazie ad un passo simile a quello del francese della Yamaha.

Bagnaia: "Fabio il favorito, noi siamo vicini come passo"
Carica lettore audio

Nella giornata da record firmata Fabio Quartararo c’è un Francesco Bagnaia che non molla niente. Il pilota della Ducati, infatti, è riuscito a strappare in qualifica il secondo crono in 1’45’’417 pagando 2 decimi di ritardo dal leader del campionato.

Pecco, nonostante abbia perso molto nel T3, è riuscito a sfruttare al meglio la cavalleria della sua Desmosedici riuscendo a conquistare la prima fila nei secondi finali del turno.

Il pomeriggio del Mugello, però, non è stato assolutamente facile per Bagnaia. Il turno delle FP4 è iniziato in ritardo a causa del tremendo incidente avvenuto in Moto3 che ha visto sfortunato protagonista Jason Dupasquier, elitrasportato presso l’ospedale di Firenze.

Pecco non ha nascosto di essere rimasto particolarmente scosso dalle immagini e di aver avuto bisogno di un po' di tempo per trovare la concentrazione necessaria per affrontare le qualifiche.

“Le FP4 non sono state facili mentalmente. All’inizio non ero concentrato perché pensavo all’incidente che era accaduto in Moto3. Mi è dispiaciuto molto e mi auguro che Jason stia bene. So che è entrato in sala operatoria. Dopo sono riuscito a trovare un po' di concentrazione e pensare solo alla moto”.

Il miglior giro di Bagnaia ha consentito a Zarco di ottenere il terzo tempo in classifica grazie alla scia dell’italiano. Il pilota ufficiale della Ducati si è lamentato di questa strategia adottata da parecchi piloti già dalle FP3, e replicata da Aleix Espargaro nella prima parte del turno, ma ha cercato di pensare soltanto a svolgere il proprio lavoro.

 “Purtroppo in qualifica ho fatto un po' di fatica col traffico, ma sono riuscito ad ottenere il miglior risultato possibile. Quando sono sceso in pista avevo sei piloti dietro di me ed ho cercato di non aiutarli, ma era difficile. Era già capitato questa mattina con Marquez e pomeriggio si è ripetuto con Espargaro. Ad ogni modo sono riuscito a fare un buon giro”.

Chi ha davvero impressionato oggi è stato Fabio Quartararo. Il francese della Yamaha è stato l’unico pilota in grado di girare sul 45’’1 ed è il candidato numero uno alla vittoria domani.

Bagnaia si è detto consapevole dello stato di forma dell’attuale leader della classifica, ma ha sottolineato come il suo passo sia molto vicino a quello di Quartararo.

 “Penso che Fabio sarà il rivale più duro domani, ma noi ci proveremo. A livello di passo abbiamo un ritmo simile e con gomme usate ho anche un minimo vantaggio”.

Le previsioni meteo per domani non portano pioggia, ma è possibile che le temperature attese per la gara siano leggermente più basse di quelle registrate oggi. Se così fosse per la Ducati ci sarebbe un ulteriore motivo per sperare in un risultato di rilievo.

“Se ci fosse il fresco le nostre possibilità migliorerebbero. Siamo quasi al limite con la gomma anteriore. Dovremmo usare la dura, ma al momento non è la scelta ideale perché non mi aiuta molto a chiudere le curve”.

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
1/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
4/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
6/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
7/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Francesco Bagnaia, Ducati Team
Francesco Bagnaia, Ducati Team
9/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Polesitter Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, secondo classificato Francesco Bagnaia, Ducati Team, terzo classificato Johann Zarco, Pramac Racing
Polesitter Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing, secondo classificato Francesco Bagnaia, Ducati Team, terzo classificato Johann Zarco, Pramac Racing
10/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Mugello: pole da record di Quartararo. Bagnaia secondo
Articolo precedente

MotoGP, Mugello: pole da record di Quartararo. Bagnaia secondo

Prossimo Articolo

Zarco: “Grazie a Pecco ho tirato fuori un buon tempo”

Zarco: “Grazie a Pecco ho tirato fuori un buon tempo”
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021