Austin, Libere 3: Marquez ancora davanti, ma Iannone c'è!

Marc Marquez porta la sua Honda RC213V ancora davanti a tutti, ma Andrea Iannone ha chiuso le Libere 3 di Austin ad appena due decimi dallo spagnolo due volte iridato. Lorenzo è terzo, ma a mezzo secondo. Rossi solo sesto.

Il terzo turno di prove libere del Gran Premio degli Stati Uniti, previsto ad Austin, ha regalato ancora una volta un Marc Marquez in grande spolvero. Il pilota della Honda conferma di aver trovato la strada giusta per ovviare ai problemi avuti nel corso dei test pre-stagionali e il passo mostrato nei long run è davvero significativo.

Il centauro del team Honda HRC ha portato la sua RC213V davanti a tutti ancora una volta grazie al crono di 2'03"741, ma in questa occasione non ha inflitto distacchi abissali a tutti. Andrea Iannone è infatti riuscito ad avvicinare il pilota catalano proprio al termine della sessione, portandosi a 196 millesimi di secondo dalla vetta. Il pilota della Ducati sorprende soprattutto nel passo gara, costante e competitivo, che sarà però da confermare nei prossimi turni. Da segnalare l'utilizzo di sensori all'interno del passaruota anteriore per monitorare il degrado e la deformazione delle gomme Michelin.

A quasi sei decimi da Marquez troviamo un altro pilota in cerca di riscatto sul tracciato di Austin: Jorge Lorenzo. Il maiorchino ha portato la prima Yamaha M1 al terzo posto e sembra essere molto più a proprio agio sulla due ruote di Iwata rispetto a Valentino Rossi, sesto in queste Libere 3. Il "Dottore" sembra faticare nel passo gara, complice un assetto non ancora perfetto della sua M1, che tenterà di sistemare nelle Libere 4 per le Qualifiche e nel Warm Up in vista della gara di domani.

Tra le due Yamaha ecco la prima Suzuki, quella del sempre più competitivo Maverick Vinales. Così come affermato dallo spagnolo alla vigilia di Austin, la pressione sulle sue spalle aumenta perché è il pezzo pregiato del mercato piloti 2016, eppure tutto questo sembra spingerlo a dare il 100% in ogni sessione. Dietro lo spagnolo ecco Cal Crutchlow, con la Honda RC213V del team LCR, bravo a inserirsi all'interno della Top Five grazie all'ultimo giro a sua disposizione.

Se la parte del box Honda dedicata a Marquez non può che fregarsi le mani guardando il ruolino dei tempi, l'altra metà è certamente più perplessa. Daniel Pedrosa non è andato oltre il settimo tempo assoluto, ma quello che deve far preoccupare lo spagnolo è il divario dal connazionale e compagno di squadra: quasi otto decimi di secondo. Un'enormità. Ancora bravo Loris Baz, che è riuscito a inserirsi tra i primi, chiudendo con l'ottavo tempo.

Hanno completato la Top Ten le due Ducati di Andrea Dovizioso e Scott Redding. Il pilota forlivese del team ufficiale aveva iniziato nel migliore dei modi la sua sessione odierna, migliorando il proprio riferimento di ieri in maniera sensibile. Poi è stato autore di una caduta a metà turno, che ha rallentato ancora una volta i suoi programmi, funestati anche da problemi con l'anteriore della sua Desmosedici GP. In casa Ducati Pramac, invece, la soddisfazione è tangibile per aver portato Redding direttamente in Q2.

Nelle prime posizioni al di fuori della Top Ten ecco i fratelli Espargaro, con Pol - in sella alla Yamaha M1 del team Tech3 - davanti al fratello Aleix e alla sua Suzuki GSX-RR ufficiale. Non male il quattordicesimo tempo di Michele Pirro, staccato di poco meno di mezzo secondo dal compagno di squadra e dal decimo posto.

PosizioneRiderTeamBikeTempoGapGiri
1 SpagnaMarc Márquez Alenta  Repsol Honda Team Honda RC213V 2:03.741 2:03.741 17
2 ItaliaAndrea Iannone  Ducati Team Ducati Desmosedici GP16 2:03.937 +0.196 16
3 SpagnaJorge Lorenzo  Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 2:04.331 +0.590 16
4 SpagnaMaverick Viñales  Team Suzuki ECSTAR Suzuki GSX-RR 2:04.336 +0.595 16
5 Regno UnitoCal Crutchlow  LCR Honda Honda RC213V 2:04.408 +0.667 15
6 ItaliaValentino Rossi  Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 2:04.450 +0.709 17
7 SpagnaDaniel Pedrosa  Repsol Honda Team Honda RC213V 2:04.524 +0.783 16
8 FranciaLoris Baz  Avintia Racing Ducati Desmosedici GP14 2:04.576 +0.835 15
9 ItaliaAndrea Dovizioso  Ducati Team Ducati Desmosedici GP16 2:04.741 +1.000 12
10 Regno UnitoScott Redding  Octo Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici GP15 2:04.769 +1.028 15
11 SpagnaPol Espargaro  Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 2:04.783 +1.042 17
12 SpagnaAleix Espargaro  Team Suzuki ECSTAR Suzuki GSX-RR 2:05.061 +1.320 16
13 SpagnaHector Barbera  Avintia Racing Ducati Desmosedici GP14 2:05.207 +1.466 13
14 ItaliaMichele Pirro  Octo Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici GP15 2:05.288 +1.547 15
15 ColombiaYonny Hernandez  Aspar Team MotoGP Ducati Desmosedici GP14 2:05.378 +1.637 14
16 GermaniaStefan Bradl  Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 2:05.616 +1.875 15
17 AustraliaJack Miller  Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda RC213V 2:05.684 +1.943 9
18 Regno UnitoBradley Smith  Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 2:05.962 +2.221 16
19 Regno UnitoEugene Laverty  Aspar Team MotoGP Ducati Desmosedici GP14 2:06.179 +2.438 14
20 Tito Rabat  Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda RC213V 2:06.444 +2.703 19
21 SpagnaAlvaro Bautista  Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 2:06.488 +2.747 16
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP degli Stati Uniti
Sub-evento Venerdì, prove libere
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Jorge Lorenzo , Marc Márquez Alenta , Andrea Iannone , Maverick Viñales
Team Repsol Honda Team , Yamaha Factory Racing , Ducati Team , Team Suzuki MotoGP
Articolo di tipo Prove libere