Austin, Libere 1: Marquez parte a razzo, brutto volo di Miller

Solo Lorenzo riesce a ridurre ad un paio di decimi il distacco da Marc, poi c'è un gruppetto di Ducati, ma è più distante. Valentino settimo ad oltre 1"2, mentre "Jackass" va al centro medico, ma è ok. Al posteriore c'è solo la soft per ora.

Marc Marquez temeva che i limiti di accelerazione della Honda avrebbero potuto mettere in difficioltà il suo storico dominio sulla pista di Austin, ma la prima sessione di prove libere del GP of the Americas ha visto ancora una volta "El Cabronsito" dettare legge sul tracciato texano.

I problemi con le gomme della scorsa settimana, tra le altre cose, hanno messo tutti nelle stesse condizioni per il momento: in questa FP1 tutti quanti avevano a disposizione solamente la posteriore a mescola morbida della Michelin, mentre le più dure arriveranno solo in serata direttamente dalla Francia.

Questo però non sembra aver creato particolari problemi a Marquez, che è subito sceso sotto al 2'05" in 2'04"953. Nessuno oltre a lui è riuscito ad essere tanto rapido, anche se nel finale si è avvicinato parecchio Jorge Lorenzo, che con la sua Yamaha ha chiuso a 255 millesimi pur lamentando un po' di chattering.

In terza posizione c'è la Ducati di Andrea Iannone, sulla quale c'è stato un piccolo principio d'incendio della parte inferiore della carena, ma senza particolari problemi. Il pilota di Vasto, che deve riscattare lo "strike" dell'Argentina è però più distante, perché paga 617 millesimi.

Nella sua scia ci sono altre tre Ducati, con la GP14.2 di Hector Barbera che si è inserita davanti alla Desmosedici GP di Andrea Dovizioso ed alla GP15 di Scott Redding. Solamente settimo Valentino Rossi, che si ritrova addirittura ad 1"2 ed ha lamentato un consumo un po' anomalo della gomma posteriore della sua Yamaha.

Interessante anche l'ottavo tempo del colombiano Yonny Hernandez, pure lui su Ducati, che nei minuti conclusivi del turno ha rischiato di entrare in collizione con Dani Pedrosa, solo decimo a 1"4 dalla RC213V gemella di Marc Marquez. Tra i due invece c'è la Suzuki GSX-RR di Maverick Vinales, qui parso decisamente meno in palla che a Termas de Rio Hondo.

Tutto sommato abbastanza interessante il 14esimo tempo messo a referto dall'Aprilia RS-GP di Stefan Bradl, che è distante solo poco più di mezzo secondo nei confronti della top ten, mentre fatica l'altro italiano Michele Pirro: il sostituto dell'infortunato Danilo Petrucci è solo 20esimo con la Ducati Pramac.

Dietro di lui c'è solo Jack Miller, che è incappato in un brutto highside in uno dei tratti più veloci del tracciato texano. L'australiano è stato portato al centro medico per accertamenti sul piede destro, perché è parso subito piuttosto dolorante. Pare però che sia tutto ok e che tornerà in sella alla sua Honda nella FP2.

PosizionePilotaTeamMotoTempoGapGiri
1 SpagnaMarc Márquez Alenta Repsol Honda Team Honda RC213V 2:04.953 2:04.953 17
2 SpagnaJorge Lorenzo Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 2:05.208 +0.255 15
3 ItaliaAndrea Iannone Ducati Team Ducati Desmosedici GP16 2:05.570 +0.617 14
4 SpagnaHector Barbera Avintia Racing Ducati Desmosedici GP14 2:05.682 +0.729 15
5 ItaliaAndrea Dovizioso Ducati Team Ducati Desmosedici GP16 2:06.032 +1.079 14
6 Regno UnitoScott Redding Octo Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici GP15 2:06.224 +1.271 16
7 ItaliaValentino Rossi Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 2:06.252 +1.299 16
8 ColombiaYonny Hernandez Aspar Team MotoGP Ducati Desmosedici GP14 2:06.264 +1.311 13
9 SpagnaMaverick Viñales Team Suzuki ECSTAR Suzuki GSX-RR 2:06.367 +1.414 15
10 SpagnaDaniel Pedrosa Repsol Honda Team Honda RC213V 2:06.450 +1.497 16
11 SpagnaAleix Espargaro Team Suzuki ECSTAR Suzuki GSX-RR 2:06.482 +1.529 13
12 SpagnaPol Espargaro Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 2:06.581 +1.628 16
13 Regno UnitoCal Crutchlow LCR Honda Honda RC213V 2:06.772 +1.819 15
14 GermaniaStefan Bradl Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 2:07.135 +2.182 14
15 Tito Rabat Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda RC213V 2:07.189 +2.236 18
16 Regno UnitoBradley Smith Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 2:07.259 +2.306 13
17 Regno UnitoEugene Laverty Aspar Team MotoGP Ducati Desmosedici GP14 2:07.261 +2.308 15
18 SpagnaAlvaro Bautista Aprilia Racing Team Gresini Aprilia RS-GP 2:07.449 +2.496 16
19 FranciaLoris Baz Avintia Racing Ducati Desmosedici GP14 2:07.506 +2.553 14
20 ItaliaMichele Pirro Octo Pramac Yakhnich Ducati Desmosedici GP15 2:07.895 +2.942 13
21 AustraliaJack Miller Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda RC213V 2:07.897 +2.944 7
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP degli Stati Uniti
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Marc Márquez Alenta
Team Repsol Honda Team
Articolo di tipo Prove libere