Assen, Warm-Up: doppietta Ducati, Marquez prova il "taglio"

Miglior tempo di Iannone davanti a Dovizioso in un turno che nel finale ha visto arrivare qualche goccia di pioggia. Seguono Vinales, Rossi e Marc, che all'ultimo giro ha attaccato Pedrosa all'esterno e simulato il taglio di chicane.

Assen, Warm-Up: doppietta Ducati, Marquez prova il "taglio"

Le Ducati si sono confermate il punto di riferimento anche nel Warm-Up del GP d'Olanda di MotoGP, ma anche il clima ha fatto capire che ci potrebbero essere ancora delle sorprese.

La sessione di 20 minuti è infatti iniziata con la pista asciutta, ma verso la fine ha iniziato a cadere qualche gocciolina di pioggia come piccolo allarme. Non a caso, tutte le squadre hanno fatto le prove relative ad un possibile cambio moto in gara.

Come detto, a svettare sono state le Desmosedici GP. Pur dovendo scattare ultimo, Andrea Iannone pare determinato a dare battaglia, visto che ha fatto segnare il miglior tempo in 1'34"638, precedendo di 133 millesimi la Ducati gemella del poleman Andrea Dovizioso.

Terzo tempo, staccata di 253 millesimi, per la Suzuki di Maverick Vinales, con Valentino Rossi ad occupare la quarta piazza a 310 millesimi dalla vetta. Quinto invece Marc Marquez, che nel finale ha dato la chiara sensazione di fare una simulazione di taglio di chicane, attaccando Dani Pedrosa all'esterno e poi passando per la via di fuga.

Solo sesto, tra le altre cose staccato di oltre sei decimi, un Jorge Lorenzo parso davvero piuttosto nervoso alla conclusione del turno. Nelle prime dieci posizioni poi troviamo anche Pol Espargaro, Bradley Smith, Alvaro Bautista e Scott Redding. Si merita un bravo quindi lo spagnolo dell'Aprilia.

Da segnalare anche diverse cadute spettacolari, ma fortunatamente tutte senza conseguenze, almeno per i piloti. A farne le spese sono state però le moto di Yonny Hernandez, Tito Rabat e Cal Crutchlow.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 29 Andrea Iannone Ducati 0 1'34.638     172.776 0
2 4 Andrea Dovizioso Ducati 0 1'34.771 0.133 0.133 172.533 0
3 25 Maverick Viñales Suzuki 0 1'34.891 0.253 0.120 172.315 0
4 46 Valentino Rossi Yamaha 0 1'34.948 0.310 0.057 172.212 0
5 93 Marc Márquez Alenta Honda 0 1'34.996 0.358 0.048 172.125 0
6 99 Jorge Lorenzo Yamaha 0 1'35.246 0.608 0.250 171.673 0
7 44 Pol Espargaro Yamaha 0 1'35.284 0.646 0.038 171.604 0
8 38 Bradley Smith Yamaha 0 1'35.342 0.704 0.058 171.500 0
9 19 Alvaro Bautista Aprilia 0 1'35.626 0.988 0.284 170.991 0
10 45 Scott Redding Ducati 0 1'35.732 1.094 0.106 170.801 0
11 41 Aleix Espargaro Suzuki 0 1'36.094 1.456 0.362 170.158 0
12 43 Jack Miller Honda 0 1'36.201 1.563 0.107 169.969 0
13 51 Michele Pirro Ducati 0 1'36.204 1.566 0.003 169.963 0
14 9 Danilo Petrucci Ducati 0 1'36.233 1.595 0.029 169.912 0
15 26 Daniel Pedrosa Honda 0 1'36.474 1.836 0.241 169.488 0
16 53 Tito Rabat Honda 0 1'36.531 1.893 0.057 169.388 0
17 35 Cal Crutchlow Honda 0 1'36.551 1.913 0.020 169.352 0
18 6 Stefan Bradl Aprilia 0 1'36.698 2.060 0.147 169.095 0
19 68 Yonny Hernandez Ducati 0 1'37.333 2.695 0.635 167.992 0
20 50 Eugene Laverty Ducati 0 1'37.930 3.292 0.597 166.968 0
21 8 Hector Barbera Ducati 0 1'38.090 3.452 0.160 166.695 0

 

condivisioni
commenti
Lo scooter di un fotografo ha salvato le Qualifiche di Marquez

Articolo precedente

Lo scooter di un fotografo ha salvato le Qualifiche di Marquez

Prossimo Articolo

Jack Miller re a sorpresa nel diluvio di Assen tra tante cadute

Jack Miller re a sorpresa nel diluvio di Assen tra tante cadute
Carica commenti
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021
Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo Prime

Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo

Il terzo posto di Aleix Espargaro ha rappresentato il primo podio della Casa di Noale nell'era MotoGP. Un risultato che premia per un percorso che è stato costellato di ostacoli, ma che deve essere preso come punto di partenza per ambire a qualcosa di ancora più grande. Anche perché ora c'è pure un sogno di nome Maverick Vinales.

MotoGP
1 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.