Assen, Libere 3: Dovizioso all'ultimo respiro. Lorenzo scivola

Andrea Dovizioso ha portato una Ducati davanti a tutti anche nel terzo turno di prove libere della MotoGP ad Assen. I primi quattro sono racchiusi in appena un decimo, con Rossi quarto e Iannone quinto. Pedrosa in Q1.

La bandiera a scacchi sventolava già da qualche secondo e il miglior tempo sembrava ormai destinato a rimanere nelle mani di Marc Marquez, invece Andrea Dovizioso ha dato la zampata nel finale e ha centrato il miglior tempo assoluto nel terzo turno di prove libere della MotoGP sul tracciato olandese di Assen.

Il pilota forlivese ha riportato la Ducati in vetta alla classifica sfruttando al meglio la gomma morbida montata nel finale, fermando il cronometro in 1'33"308. I passi in avanti mostrati dal trentenne di Forlimpopoli sono stati evidenti già con gomma usata nel corso del turno, poi la gomma da qualifica lo ha aiutato a battere i diretti rivali. Questi sono però vicini, perché i primi quattro sono racchiusi in appena un decimo di secondo!

A soli 28 millesimi di secondo da "Desmodovi" ecco la prima Honda RC213V, quella ufficiale affidata dal team HRC a Marc Marquez. Il due volte iridato della MotoGP ha preceduto per 34 millesimi di secondo la Suzuki GSX-RR di Maverick Vinales. Lo spagnolo, prossimo sposo Yamaha, è risalito proprio negli ultimi istanti, issandosi alle spalle del connazionale della Honda.

Ottimo quarto posto per Valentino Rossi, in sella alla prima Yamaha M1 ufficiale. COn questo risutato, è impossibile non notare che le prime quattro posizioni della graduatoria siano occupate da quattro case costruttrici differenti. Un bello spot per la classe regina delle due ruote. Il "Dottore" si trova a un decimo da Dovizioso, confermandosi ancora una volta molto competitivo sul tracciato olandese.

Andrea Iannone non è riuscito a chiudere in vetta alla classifica per la terza volta consecutiva, eppure è tornato ai box Ducati con un bel sorriso. Il rider di Vasto ha girato con la gomma usata ieri, mostrando di avere un buon potenziale in vista della gara, che dovrà affrontare partendo dalla ultima posizione.

Cal Crutchlow ha portato la Honda RC213V del team LCR in sesta posizione, precedendo per appena 79 millesimi la Ducati Pramac di Scott Redding e di 120 millesimi la Rossa del team privato affidata a Danilo Petrucci. Aleix Espargaro ha corso invece con il telaio vecchio della sua Suzuki GSX-RR ed è riuscito a chiudere nono, quasi due decimi più rapido di Jorge Lorenzo. Da segnalare la 13esima posizione di Daniel Pedrosa, che sarà costretto a disputare la Q1 per cercare di entrare in Q2 e lottare per le prime file dello schieramento. 

Tante sono state le cadute nel corso delle Libere 3: ben 4, più tre problemi tecnici. Jorge Lorenzo è caduto nelle prime fasi del turno alla Curva 7, quando stava provando il vecchio telaio della sua M1. Il maiorchino ha faticato a rientrare in Top Ten, ma ci è riuscito per pochi millesimi, evitando così di dover disputare anche la Q1. Caduti anche Eugene Laverty, Michele Pirro e Pol Espargaro. Da segnalare anche i problemi tecnici sulla Ducati di Hector Barbera, sulla Honda di Cal Crutchlow e sull'Aprilia di Alvaro Bautista.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 4  Andrea Dovizioso  Ducati 19 1'33.308     175.238 313.4
2 93  Marc Márquez Alenta  Honda 21 1'33.336 0.028 0.028 175.186 306.9
3 25  Maverick Viñales  Suzuki 19 1'33.370 0.062 0.034 175.122 309.7
4 46  Valentino Rossi  Yamaha 22 1'33.408 0.100 0.038 175.051 310.5
5 35  Cal Crutchlow  Honda 20 1'33.611 0.303 0.203 174.671 308.4
6 45  Scott Redding  Ducati 17 1'33.690 0.382 0.079 174.524 311
7 9  Danilo Petrucci  Ducati 21 1'33.731 0.423 0.041 174.448 309.8
8 41  Aleix Espargaro  Suzuki 21 1'33.734 0.426 0.003 174.442 301.9
9 29  Andrea Iannone  Ducati 23 1'33.894 0.586 0.160 174.709 317.1
10 99  Jorge Lorenzo  Yamaha 13 1'33.919 0.611 0.025 174.098 306.4
11 8  Hector Barbera  Ducati 10 1'33.947 0.639 0.028 174.047 311.3
12 44  Pol Espargaro  Yamaha 15 1'33.995 0.687 0.048 173.958 308.8
13 26  Daniel Pedrosa  Honda 20 1'34.022 0.714 0.027 173.908 312.1
14 43  Jack Miller  Honda 20 1'34.235 0.927 0.213 173.515 306.8
15 38  Bradley Smith  Yamaha 20 1'34.502 1.194 0.267 173.024 307.7
16 6  Stefan Bradl  Aprilia 21 1'34.680 1.372 0.178 172.699 305.7
17 68  Yonny Hernandez  Ducati 15 1'35.186 1.878 0.506 171.891 302.8
18 19  Alvaro Bautista  Aprilia 18 1'35.458 2.150 0.272 171.604 306.3
19 53  Tito Rabat  Honda 20 1'35.628 2.320 0.170 170.987 303.4
20 51  Michele Pirro  Ducati 13 1'35.655 2.347 0.027 171.720 302.9
21 50  Eugene Laverty  Ducati 13 1'36.084 2.776 0.429 172.501 306.4
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Olanda
Circuito Assen
Articolo di tipo Prove libere