Assen, Libere 2: Vinales detta legge, Dovizioso quarto e Rossi sesto

Il pilota della Yamaha allunga nel finale, staccando di tre decimi Folger e di oltre sei Marquez. Oltre ai due italiani già citati tra i primi c'è anche Petrucci in settima posizione. Delude Lorenzo, che è solo 14esimo.

Assen, Libere 2: Vinales detta legge, Dovizioso quarto e Rossi sesto
Carica lettore audio

Con la pioggia attesa per domani su Assen, il risultato della seconda sessione di prove libere del GP d'Olanda di MotoGP rischia davvero di essere decisiva ai fini di designare i nomi dei dieci piloti che avranno accesso diretto alla Q2.

A dire il vero, qualche gocciolina di pioggia è caduta anche oggi pomeriggio, ma solamente per qualche minuto e non abbastanza da bagnare l'asfalto e da impedire di mandare in scena il consueto "time attack" nei minuti finali della FP2.

E bisogna dire che Maverick Vinales ha fatto veramente una bella selezione, perché con il suo 1'33"130 il pilota della Yamaha ha distanziato di ben 367 millesimi il diretto inseguitore, che a sorpresa è Jonas Folger con l'altra M1 con i colori Tech 3.

Terza tempo per la Honda di Marc Marquez, con il campione del mondo che paga oltre sei decimi, ma probabilmente avrebbe potuto fare un po' meglio se non avesse trovato traffico nel suo giro migliore. Dietro di lui c'è la Ducati di Andrea Dovizioso, che ha chiuso a soli 8 millesimi dallo spagnolo.

Completa la top 5 la Honda LCR di Cal Crutchlow, mentre Valentino Rossi, che ha portato avanti un lavoro di comparazione tra i due telai messi a disposizione dalla Yamaha, ha strappato il sesto tempo proprio sotto alla bandiera a scacchi, riuscendo a togliersi dalla zona "a rischio" proprio a tempo scaduto, anche se il gap da Vinales rimane ampio.

Dopo essere stato il più veloce nella FP1, Danilo Petrucci si è dovuto accontentare del settimo tempo con la sua Ducati Pramac. Poco male per il ternano, se si pensa che l'altra Desmosedici GP ufficiale di Jorge Lorenzo invece è solamente in 14esima posizione e quindi dovrà fare la Q1 se saranno confermate le previsioni di pioggia.

Il quadro delle prime dieci posizioni invece si completa con l'altra Yamaha Tech 3 di Johann Zarco, con la Ducati Aspar di Alvaro Bautista e con la seconda Honda ufficiale di Dani Pedrosa. Questo vuol dire che al momento sarebbero in Q1 anche l'Aprilia di Aleix Espargaro e la Suzuki di Andrea Iannone, incappato anche in una scivolata subito dopo la pioggia.

Stessa sorte capitata anche ad Alex Lowes, che oggi sembrava poter dare un primo segnale importante in sella all'Aprilia: il britannico stava facendo degli intermedi che gli sarebbero potuti valere la top 10 quando è finito ruote all'aria. Nelle posizioni di rincalzo poi troviamo anche le due KTM di Pol Espargaro e Bradley Smith.

Cla#RiderBikeGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 25 spain Maverick Viñales  Yamaha 20 1'33.130     175.573 306
2 94 germany Jonas Folger  Yamaha 16 1'33.497 0.367 0.367 174.884 302
3 93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 21 1'33.782 0.652 0.285 174.353 304
4 4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 17 1'33.790 0.660 0.008 174.338 309
5 35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 18 1'33.828 0.698 0.038 174.267 306
6 46 italy Valentino Rossi  Yamaha 19 1'33.830 0.700 0.002 174.264 302
7 9 italy Danilo Petrucci  Ducati 18 1'33.890 0.760 0.060 174.152 306
8 5 france Johann Zarco  Yamaha 21 1'33.986 0.856 0.096 173.974 303
9 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 20 1'34.103 0.973 0.117 173.758 308
10 26 spain Daniel Pedrosa  Honda 20 1'34.148 1.018 0.045 173.675 304
11 17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 18 1'34.299 1.169 0.151 173.397 305
12 43 australia Jack Miller  Honda 19 1'34.337 1.207 0.038 173.327 306
13 41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 13 1'34.491 1.361 0.154 173.045 302
14 99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 19 1'34.523 1.393 0.032 172.986 304
15 45 united_kingdom Scott Redding  Ducati 17 1'34.596 1.466 0.073 172.852 302
16 76 france Loris Baz  Ducati 19 1'34.605 1.475 0.009 172.836 297
17 29 italy Andrea Iannone  Suzuki 16 1'34.617 1.487 0.012 172.814 304
18 8 spain Hector Barbera  Ducati 18 1'34.759 1.629 0.142 172.555 311
19 42 spain Alex Rins  Suzuki 18 1'34.923 1.793 0.164 172.257 304
20 22 united_kingdom Sam Lowes  Aprilia 14 1'35.039 1.909 0.116 172.047 298
21 53 spain Tito Rabat  Honda 20 1'35.185 2.055 0.146 171.783 301
22 44 spain Pol Espargaro  KTM 18 1'35.373 2.243 0.188 171.444 306
23 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 19 1'36.334 3.204 0.961 169.734 303
condivisioni
commenti

Assen, Libere 1: Petrucci al top con la Ducati dopo la bandiera rossa

Vinales: "Mi sento di nuovo forte come nelle prime gare"