Aragon, cambia l’allocazione gomme: ci sarà una morbida in più

Secondo quanto appreso da Motorsport.com, Michelin cambierà l’allocazione delle gomme in MotoGP a partire dal Gran Premio di Aragon per adattarsi alle condizioni di freddo che si troveranno fino a fine stagione.

Aragon, cambia l’allocazione gomme: ci sarà una morbida in più

Già nella gara disputata a Barcellona tre settimane fa, i piloti MotoGP hanno dovuto affrontare temperature molto più basse del solito sulla pista catalana. Questa differenza, logica se teniamo in considerazione il cambio di date del calendario come conseguenza del Coronavirus, è stata ancora più ampia a Le Mans questo fine settimana, dove in alcune sessioni di prove la temperatura dell’asfalto è arrivata a dieci gradi scarsi. Le cadute sono state molte, soprattutto il sabato, e la preoccupazione dei piloti è aumentata in maniera considerevole.

Per provare a venire incontro ai protagonisti del mondiale, che in molte occasioni sono stati costretti a gestire l’uso delle mescole morbide, e per evitare incidenti il più possibile, Michelin modificherà l’allocazione delle mescole disponibili ed aggiungerà un’unità di anteriore morbida extra.

Per ogni Gran Premio, i piloti dispondono di dieci pneumatici anteriori e dodici posteriore, ma esistono alcune limitazioni quando è il momento di scegliere. Fino ad ora, il regolamento stabiliva che di queste dieci anteriori ci poteva essere un massimo di cinque unità di qualsiasi delle tre specifiche disponibili (morbida, media e dura). Nel caso delle dodici gomme posteriori, il massimo di unità morbide era ristretto a sei, quello di medie a cinque e quello di dure a quattro.

Leggi anche:

Motorsport.com ha appreso che la restrizione nel caso degli pneumatici anteriori verrà modificata nel regolamento con effetto immediato e che questo cambiamento verrà applicato già il prossimo fine settimana ad Aragon.

A partire da quel gran premio, ogni pilota potrà scegliere un massimo di sei mescole morbide anteriori, cinque medie e quattro dure, lo stesso schema delle posteriori, che invece resta inalterato.

Joan Mir, che nella qualifica del sabato ha pagato le conseguenze dell’asfalto freddo, ha affermato: “Venire qui ad ottobre a correre con una MotoGP non lo consiglio a nessuno. Si è visto che ci sono state molte cadute e, in base alle categorie, i favoriti non hanno alzato la testa”.

Da parte sua, anche Aleix Espargaro ha detto: “Ci preoccupa il freddo che possiamo trovare nelle ultime gare, soprattutto a Valencia”.

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP después de la caída

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP después de la caída
1/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP dándose cuenta de que hay una correa atada a su motocicleta

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP dándose cuenta de que hay una correa atada a su motocicleta
2/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP dándose cuenta de que hay una correa atada a su motocicleta

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP dándose cuenta de que hay una correa atada a su motocicleta
3/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP dándose cuenta de que hay una correa atada a su motocicleta

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP dándose cuenta de que hay una correa atada a su motocicleta
4/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP después de la caída

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP después de la caída
5/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP después de la caída

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP después de la caída
6/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP después de la caída

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP después de la caída
7/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
8/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
9/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
10/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
11/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
12/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
13/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Caída de Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
14/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT después de la caída

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT después de la caída
15/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda después de la caída

Cal Crutchlow, Team LCR Honda después de la caída
16/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda después de la caída

Cal Crutchlow, Team LCR Honda después de la caída
17/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda después de la caída

Cal Crutchlow, Team LCR Honda después de la caída
18/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda después de la caída

Cal Crutchlow, Team LCR Honda después de la caída
19/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Tito Rabat, Avintia Racing después de la caída

Tito Rabat, Avintia Racing después de la caída
20/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
21/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
22/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
23/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
24/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
25/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
26/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
27/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3

Caída de Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3
28/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP 2020: gli orari TV di Sky, DAZN e TV8 del GP d'Aragon

Articolo precedente

MotoGP 2020: gli orari TV di Sky, DAZN e TV8 del GP d'Aragon

Prossimo Articolo

Vinales: "Ho provato a partire senza elettronica: non è andata"

Vinales: "Ho provato a partire senza elettronica: non è andata"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Aragon
Location Motorland Aragon
Autore Oriol Puigdemont
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021