Aprilia: zero punti, ma una conferma importante in Argentina

L'incidente con Dovizioso ha impedito ad Aleix Espargaro di battagliare per il quarto posto, ma la RS-GP si è dimostrata ancora una volta molto efficace nella seconda parte di gara. Ora bisogna migliorare nei primi giri.

Aprilia: zero punti, ma una conferma importante in Argentina
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini, after crash
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Bradley Smith, Red Bull KTM Factory Racing, Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini, Pol Esparg
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Carica lettore audio

Pur senza chiudersi con il risultato sperato, la gara di Termas de Rio Hondo della MotoGP ha portato delle conferme importanti a livello del box Aprilia, mostrando proprio come in Qatar una RS-GP in grado di venire fuori alla distanza e di dare il meglio di sé nella seconda parte di gara.

Dopo un avvio non particolarmente esaltante, Aleix Espargaro stava infatti dando vita ad una bella rimonta, che avrebbe potuto portarlo a battagliare per la quarta posizione alla fine artigliata da un ottimo Alvaro Bautista con la Ducati GP16 del Team Aspar.

Proprio sul più bello però lo spagnolo ha commesso un errore alla curva 5, perdendo l'anteriore e scivolando, portando a terra anche la Ducati dell'incolpevole Andrea Dovizioso. Ovviamente non può non esserci un pizzico di delusione, anche se il bilancio rimane tutto sommato abbastanza positivo.

"Nei primi giri ero un pò più lento degli altri piloti, ma poi le cose hanno cominciato a funzionare. Proprio mentre stavo iniziando ad aumentare il mio ritmo e mi ero avvicinato al gruppo, ho visto Dovi fuori traiettoria e mi sono inserito. Purtroppo ho dovuto frenare forte e ho perso l'anteriore. Mi dispiace molto sia per la squadra che per Andrea, rimasto coinvolto suo malgrado nella mia scivolata. Peccato perchè nella seconda parte di gara potevamo fare bene, ora andiamo ad Austin per confermare i nostri progressi" ha detto il pilota di Granollers.

Sembra dello stesso parere anche il direttore tecnico Romano Albesiano, che appunto vedeva il quarto posto come un risultato abbordabile: "Questo weekend ha sostanzialmente confermato il livello della nostra moto, con Aleix eccellente in prova. In gara il copione stava ripetendo quello del Qatar, credo non sia esagerato considerare la quinta posizione un risultato alla nostra portata".

L'obiettivo ora quindi è rendere la RS-GP più competitiva anche nella prima metà della corsa, cercando di non perdere il buon ritmo che è in grado di esprimere alla distanza: "Purtroppo la caduta ha fermato la rimonta, dobbiamo lavorare per dare ad Aleix una moto più incisiva nei primi giri dove è importante potersi districare nella mischia. La nostra impostazione rimane orientata alla distanza di gara, purtroppo oggi non siamo riusciti a raccoglierne i frutti ma ci sono state comunque importanti conferme della nostra competitività".

condivisioni
commenti
Vinales a +14 su Rossi e a +37 su Marquez nel Mondiale dopo soli 2 GP
Articolo precedente

Vinales a +14 su Rossi e a +37 su Marquez nel Mondiale dopo soli 2 GP

Prossimo Articolo

Lorenzo butta a terra la Ducati: quella rabbia ora serve in sella

Lorenzo butta a terra la Ducati: quella rabbia ora serve in sella
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021