MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
43 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
57 giorni
G
GP delle Americhe
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
71 giorni
G
GP d'Argentina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
85 giorni
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
99 giorni
G
GP di Francia
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
113 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
127 giorni
G
GP della Catalogna
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
134 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
148 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
155 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
169 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
197 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
204 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
218 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
232 giorni
G
GP di Aragon
01 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
253 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
267 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
275 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
281 giorni
G
GP di Valencia
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
295 giorni

Aprilia parte forte, Espargaro 7°: "Meglio delle aspettative"

condivisioni
commenti
Aprilia parte forte, Espargaro 7°: "Meglio delle aspettative"
Di:
4 ott 2019, 12:26

Il pilota spagnolo ha proseguito sull'onda positiva di Aragon, ma anche Andrea Iannone non è troppo distante dalla zona Q2 con la seconda RS-GP.

Le Aprilia RS-GP confermano i progressi evidenziati ad Aragon e, su un circuito ritenuto ostico alla vigilia, piazzano Aleix Espargaro in piena top-ten con un bel settimo tempo e Andrea Iannone a meno di 5 decimi dalla qualifica virtuale alla Q2.

Sin dalla FP1 del mattino i due piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini hanno portato in pista le buone sensazioni ereditate dall’ultima gara europea. In una classifica cortissima si sono tenuti a ridosso della top ten per poi migliorarsi, piuttosto nettamente, nel secondo turno.

Alla fine Aleix ha colto un incoraggiante settimo posto a soli sei decimi dalla vetta, Andrea si è migliorato tra le due sessioni di oltre sette decimi chiudendo sedicesimo ma a meno di mezzo secondo dalla decima piazza. 

Entrambi sembrano in grado di lottare, nella qualifica di domani, per un posto tra i primi dodici che si giocheranno le migliori quattro file.

"Ieri abbiamo analizzato con molta attenzione il setup utilizzato lo scorso anno e abbiamo deciso di partire con una configurazione completamente diversa. Mi sono sentito bene da subito, e dobbiamo ancora migliorare qualcosa nei primi due settori dove fa molta differenza poter sfruttare una scia. Se guardiamo la classifica i distacchi sono minimi, credo che la differenza la stia facendo anche la positività che ci portiamo da Aragòn. Ora dobbiamo continuare a lavorare sulla scelta delle gomme, se all'anteriore non ho grossi dubbi, dietro ho la possibilità di valutare un paio di opzioni. Fare la scelta giusta potrebbe essere vitale, specialmente sul finale di gara" ha detto Aleix Espargaro.

"In questa prima giornata le cose sono andate meglio di quanto mi aspettassi. Ho delle sensazioni positive e credo che, con poche modifiche mirate, potremmo essere in grado di fare un bel salto in avanti. Purtroppo non sono mai stato bravo sul giro secco e ne pago le conseguenze, ma stiamo lavorando anche su questo frangente. Per domani vorrei trovare qualcosa che mi permetta di perdere meno nel tratto veloce, dove rispetto ad Aleix mi mancano 3 decimi" ha aggiunto Andrea Iannone.

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

Prossimo Articolo
Viñales: “Essere davanti ci aiuta nel lavoro per il 2020"

Articolo precedente

Viñales: “Essere davanti ci aiuta nel lavoro per il 2020"

Prossimo Articolo

Petrucci: "Sono fiducioso, mi sento meglio delle ultime gare"

Petrucci: "Sono fiducioso, mi sento meglio delle ultime gare"
Carica commenti