Andrea Iannone si porta alla Suzuki il suo capo meccanico

Andrea Iannone si unirà alla Suzuki nel 2017 portando con sé Marco Rigamonti, attualmente suo ingegnere di pista alla Ducati. José Manuel Cazeaux, che al momento affianca Maverick Vinales, lavorerà invece con Alex Rins.

Iannone entrerà a far parte della Casa di Hamamatsu nel 2017, guidando un progetto che mira a fare un salto di qualità utile a raggiungere almeno il livello della Ducati.

Per cercare di ridurre al minimo i tempi di adattamento, il pilota di Vasto si porterà da Borgo Panigale Marco Rigamonti, con cui aveva già lavorato fin dalla sua prima avventura in MotoGP con Pramac (2013 e 2014) e poi lo ha seguito nella squadra ufficiale (2015 e 2016).

Dall'altra parte del box, quella che sarà occupata da Alex Rins, Cazeaux avrà il compito di consigliare il pilota spagnolo per adattarsi il più presto possibile alla classe regina.

Nel frattempo, l'ingegnere di pista di Aleix Espargaro, Tom O'Kane, rimarrà in Suzuki come responsabile dello sviluppo delle moto e con un ruolo di collegamento tra il team e gli ingegneri che lavorano in Giappone.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Austria
Circuito Red Bull Ring
Piloti Andrea Iannone
Team Team Suzuki MotoGP , Ducati Team
Articolo di tipo Ultime notizie