Analisi: Lorenzo dopo la pausa estiva ha fatto più giri in testa di tutti!

Il maiorchino dice di sentirsi molto vicino alla sua prima vittoria con la Ducati e i numeri sembrano dargli ragione: è stato in testa 35 giri, uno in più di Marquez, ma ha anche ridotto costantemente il suo distacco dal vincitore.

Dopo il suo secondo podio stagionale, arrivato ieri ad Aragon, al termine di una gara decisamente convincente, Jorge Lorenzo si è detto convinto che ora manchi davvero poco per la sua prima vittoria con la Ducati. "Ora è molto vicina, magari potrebbe arrivare anche a Motegi" ha spiegato senza grossi giri di parole.

I numeri, infatti, sono dalla sua parte se si va a guardare la progressione che il maiorchino ha fatto nelle gare che hanno seguito la pausa estiva e c'è un dato che forse lo certifica: negli ultimi cinque GP è il pilota che ha completato più giri in testa, ben 35.

Neanche il leader della classifica iridata Marc Marquez, che ha vinto tre di queste cinque gare, è riuscito a fare più chilometri da leader rispetto a lui, perché lo spagnolo della Honda si è fermato a quota 34.

Tranne che a Silverstone, Jorge è riuscito a mettere la sua Desmosedici GP davanti a tutti almeno per un giro in ognuna delle altre quattro gare. E forse la tanto attesa vittoria sarebbe potuta arrivare a Misano se non fosse incappato in una caduta, perché nei primi 6 giri era già riuscito a costruirsi un margine di circa 4".

E' chiaro che la sua tattica di attaccare molto nelle prime fasi della gara incide parecchio su questa statistica, ma nella prima parte della stagione gli era riuscito solamente un paio di volte, mentre ora sta diventando quasi una costante.

Un atteggiamento di questo tipo poi magari viene pagato alla distanza, con un calo nella seconda parte della gara, ma piano piano Lorenzo sta migliorando anche su questo fronte, perché il suo distacco dal vincitore sta calando costantemente: 6"6 al Red Bull Ring, 3"5 a Silverstone e appena 2" ad Aragon. La sensazione del tre volte iridato della MotoGP quindi sembra più che fondata.

Se torniamo ad osservare il dato dei giri completati in testa nei cinque GP che hanno seguito la pausa estiva, ci sono poi almeno un altro paio di cose interessanti da notare. La prima è che, nonostante ne abbia portate a casa ben due, Andrea Dovizioso è solo quinto in questa classifica a quota 12.

Davanti al ducatista, attualmente secondo nel Mondiale, ci sono Danilo Petrucci, forte dei 21 da leader di Misano, ma anche Valentino Rossi, a quota 18 nonostante sia stato costretto a saltare la gara di casa.

Il più eclatante però forse è che Maverick Vinales, terzo in classifica a 28 punti da Marquez, non ha completato neppure un giro in testa negli ultimi 5 GP. E questa è un'ulteriore prova del momento difficile che sta vivendo, visto che ormai la vittoria gli manca dal quinto appuntamento stagionale, il GP di Francia.

Guardando invece alle Case, è netto il predominio della Ducati, che ne ha totalizzati addirittura 68, contro i 35 della Honda ed i 19 della Yamaha.

Giri in testa dopo la pausa estiva (ultimi 5 GP)

PilotaMotoGiri in testa
Jorge Lorenzo Ducati 35
Marc Marquez Honda 34
Danilo Petrucci Ducati 21
Valentino Rossi Yamaha 18
Andrea Dovizioso Ducati 12
Johann Zarco Yamaha 1

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Aragon
Sub-evento Domenica, la gara
Circuito Motorland Aragon
Piloti Jorge Lorenzo
Team Ducati Team
Articolo di tipo Analisi