Allarme Rossi: "La M1 ha perso competitività. Gli altri vanno più forte!"

Valentino Rossi lancia l'allarme: la M1 era la moto più performante a inizio stagione, ma ora Honda, Ducati e Suzuki hanno recuperato il gap e spesso vanno anche più forte. A Iwata dovranno correre velocemente ai ripari.

Allarme Rossi: "La M1 ha perso competitività. Gli altri vanno più forte!"
Cal Crutchlow, Team LCR Honda, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Raci
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Il terzo posto centrato ieri nel Gran Premio di Gran Bretagna da Valentino Rossi ha portato grandi sorrisi nel box Yamaha. Il "Dottore" ha ridotto il divario che lo separa da Marc Marquez nel Mondiale piloti, ora è di 50 punti a 6 gare dal termine, eppure per il team di Iwata è un periodo di riflessione importante: bisogna valutare le ultime prestazioni delle M1 ufficiali.

A lanciare il campanello d'allarme è stato proprio Valentino Rossi al termine della gara di Silverstone. Il terzo posto non deve far passare in secondo piano che, senza l'errore commesso da Marquez a due giri dal termine nel tentativo di sorpassare Crutchlow, il terzo posto sarebbe stato solo un dolce miraggio. Questo, sarebbe poi svanito allo sventolare della bandiera a scacchi ma la manovra di Marquez ha consentito a Valentino di chiudere - in maniera insperata - terzo.

"Questa gara è un campanello d'allarme per noi. A Silverstone effettivamente abbiamo fatto molta fatica. La nostra moto era inferiore alla Honda, alla Suzuki con Vinales e anche alle Ducati, perché Iannone era davanti", ha dichiarato Valentino.

C'è però un aspetto ancora più importante, non solo legato alle prestazioni mostrate dalle M1 a Silverstone, ma, più in generale, in tutta la seconda parte del Motomondiale 2016. Le Yamaha avevano iniziato la stagione mostrandosi in maniera netta le moto più competitive in MotoGP. Con il passare delle gare, Honda, Ducati e Suzuki non solo hanno ridotto il gap, ma hanno anche trovato soluzioni in grado di mettersi alle spalle le M1.

"Nella prima parte della stagione per molti Gran Premi la nostra moto era la più competitiva. Ora non lo è più e dobbiamo capire perché. Inoltre dovremo anche capire come farla tornare ai livelli di inizio anno".

Iwata ha prodotto sviluppi significativi per la M1. Nelle ultime settimane Rossi e Lorenzo hanno potuto provare e disporre di un nuovo telaio e un nuovo forcellone per ovviare alla situazione critica e tornare ai fasti di inizio anno, ma con scarsi risultati. Entrambi, infatti, sembrano non aver trovato le giuste risposte dalle nuove componenti e i risultati continuano a dar ragione agli avversari.

Il Mondiale Piloti sembra ormai una chimera per Valentino, primo degli inseguitori di Marquez ma staccato di 50 punti. Per non parlare di Lorenzo, in crisi nera prima sull'acqua, poi anche sull'asciutto con temperature basse, proseguendo con le gomme Michelin e terminando con l'erogazione del motore della M1.

Entrambi continueranno a lavorare sulla moto e per loro sarà fondamentale dare le giuste indicazioni ai progettisti della casa nipponica per chiudere al meglio la stagione (leggasi vincere quante più gare possibili) e preprare la moto 2017 per il "Dottore" e la nuova stella Maverick Vinales.

condivisioni
commenti
Lorenzo: "Le Michelin stanno condizionando questo campionato!"

Articolo precedente

Lorenzo: "Le Michelin stanno condizionando questo campionato!"

Prossimo Articolo

Ducati: la Desmosedici GP "sfinisce" Dovizioso e Iannone!

Ducati: la Desmosedici GP "sfinisce" Dovizioso e Iannone!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Gran Bretagna
Sotto-evento Domenica, post-gara
Location Silverstone
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Autore Giacomo Rauli
Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio? Prime

Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio?

Dopo il suo clamoroso ritorno in MotoGP con un settimo posto in Portogallo, Marc Marquez ora deve lavorare per ritrovare la sua forma migliore prima di rivolgere la sua attenzione ad obiettivi basati sui risultati.

MotoGP
21 apr 2021
Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

MotoGP
20 apr 2021
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP
19 apr 2021
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021