Portimao "al limite della sicurezza" per i piloti MotoGP

Secondo Aleix Espargaro, il tracciato di Portimao è sicuro abbastanza per la MotoGP, ma che la situazione è comunque al limite, specialmente l'ultima curva.

Portimao "al limite della sicurezza" per i piloti MotoGP

Il motomondiale tornerà in Portogallo per il gran finale di novembre, che sarà la primissima uscita all'Algarve, dove mercoledì sei Case - inclusa l'Aprilia - hanno svolto un test per capirne di più del circuito.

Espargaro, il più rapido in sella alla sua RS-GP, è convinto che in termini di sicurezza si sia fatto il possibile, mentre altri posti siano secondo lui ben peggio.

"Per la MotoGP siamo al limite, in TV e nelle foto si notano spesso i saliscendi, ma per il resto mi sebra ok - dice lo spagnolo - Mi pare che in caso di incidente ci siano vie di fuga adeguate, l'unico punto pericoloso è l'ultima curva, che è la peggiore in questo senso".

"Quella non è sicura, ma nei saliscendi direi che ci siamo. Abbiamo corso su piste molto più pericolose, come Motegi ad esempio, che ha muretti molto vicini anche di più di Portimao. Quindi, ultima curva a parte, direi che è abbastanza sicura".

Brad Binder si è detto d'accordo col collega proprio sull'ultima variante: "E' l'unico punto che secondo me va un po' oltre i limiti della sicurezza. In uscita ci sono muretti vicini da ambo i lati e con la potenza di una moto da corsa potrebbe essere un rischio".

Dello stesso parere anche Jack Miller: "Sì, quel punto potrebbe essere un problema, ma ho visto di peggio. A Barcellona, ad esempio, ma se alziamo il livello va bene. Credo che ne parleremo venerdì in Safety Commission".

Non era ai test il leader del campionato, Fabio Quartararo, che ha preferito non correre rischi prima della tripla Le Mans/Aragon. Il pilota della Yamaha Petronas è comunque dell'idea che ci saranno possibilità di conoscere meglio Portimao.

Pol Espargaro ha girato su una moto stradale, ma ha trovato la cosa comunque molto utile per non perdere tempo al venerdì di prove.

"E' stato bello fare dei giri a Portimao - ha detto il pilota KTM - E' un posto molto difficile dove bisogna correre prima di arrivare in MotoGP, alla fine del rettilineo ci sono dei saliscendi e per me era importante perché se non fossi stato presente a questo test sarei arrivato al venerdì perdendo l'intera giornata per conoscere la pista, il che è pessimo in una serie dove tutti sono fortissimi".

Aleix Espargaro ha invece sottolineato quanto il nuovo asfalto sia sconnesso e si è detto preoccupato di arrivarci dopo la Formula 1 perché le auto tendono a "distruggere" il manto stradale con la deportanza che generano.

condivisioni
commenti
Yamaha: sei ingegneri in isolamento ad Andorra
Articolo precedente

Yamaha: sei ingegneri in isolamento ad Andorra

Prossimo Articolo

Bagnaia: "Sento di meritarmi la Ducati ufficiale"

Bagnaia: "Sento di meritarmi la Ducati ufficiale"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021