Aleix Espargaro: “Portimao al limite della sicurezza in MotoGP”

Alcuni piloti MotoGP esprimono la propria opinione sul Circuito di Portimao, in Portogallo, che sarà teatro dell’appuntamento conclusivo della stagione 2020. Secondo Aleix Espargaro sarà una pista al limite della sicurezza per i prototipi.

Aleix Espargaro: “Portimao al limite della sicurezza in MotoGP”

Motorsport.com aveva anticipato tempo fa che il Circuito dell’Algarve a Portimao sarebbe entrato nel calendario del 2020 ed è stato poi ufficializzato come 14esimo ed ultimo appuntamento di questa stagione. Se per il mondiale Superbike è una tappa fissa, per la MotoGP si tratterà della prima volta sul tracciato portoghese.

Chi conosce già questo tracciato fra i piloti dei prototipi è Cal Crutchlow, che lì ha corso quando era in Supersport prima ed in Superbike poi, dal 2008 al 2010. Il britannico afferma che per una moto da 600cc è la miglior pista del mondo, ma per le moto più grandi si tratta di un’altra storia.

Il portacolori LCR esprime la sua opinione a riguardo: “Ho esperienza a Portimao, ma si tratta di 11 anni fa. Per una Supersport era incredibile, era la miglior pista del mondo. Ma con la Superbike e con una MotoGP è una storia completamente diversa. È un appuntamento che aspetto perché, da come dicono, verrà riasfaltato e questa cosa è fantastica”.

“È bellissimo anche che il Portogallo e Portimao stiano investendo per portare lì la Formula 1 e la MotoGP fare in modo di far risorgere la pista. ad ogni modo non penso che la mia esperienza su questa pista faccia la differenza, perché i piloti imparano a conoscere i tracciati immediatamente. Solo che questa è una pista difficile da imparare, sicuramente non vediamo l’ora di andare, è un bel posto”.

Leggi anche:

Aleix Espargaro ha girato a Portimao lo scorso giugno con una moto di serie insieme ad Alex Rins ed Albert Arenas. Il pilota Aprilia sostiene l’opinione di Crutchlow, aggiungendo che i saliscendi della pista porteranno al limite la sicurezza della MotoGP. “Ho guidato un’Aprilia da strada e ho trascorso le prime due ore a provare a conoscere completamente la pista. Non mi è mai successo in tutta la mia vita. Ricordo che quando ho corso in Argentina per la prima volta, dopo due giri conoscevo già la pista, i riferimenti per le frenate”.

“Inoltre, il resto delle nuove piste non era difficile da imparare – prosegue Espargaro – ma a Portimao era veramente complicato capire dove accelerare, dove frenare. E giravo con una moto da strada! Ricordo che quando sono arrivato, Rins e Arenas erano lì già da due giorni ed io ero due secondi più lento. Non sono stato in grado di seguirli in alcun modo durante la prima giornata. Il secondo giorno invece ho iniziato ad andare più veloce. È una pista molto divertente. Non direi pericolosa, ma è al limite per la MotoGP per i saliscendi molto aggressivi. Le installazioni invece sono tra le migliori che abbia mai visto in tutta la mia carriera, sono incredibili”.

condivisioni
commenti
Zarco: “Sono pronto a tornare in un team ufficiale”

Articolo precedente

Zarco: “Sono pronto a tornare in un team ufficiale”

Prossimo Articolo

GP Emilia Romagna: la Tribuna Ducati apre al pubblico

GP Emilia Romagna: la Tribuna Ducati apre al pubblico
Carica commenti
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino Prime

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino

A Misano, Bagnaia si ripete. Un successo arrivato dopo una gara impeccabile. Ripercorriamo, grazie alla nostra animazione grafica, tutte le emozioni del Gran Premio di San Marino.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

MotoGP
19 set 2021
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021