MotoGP
09 ago
FP1 in
16 Ore
:
37 Minuti
:
36 Secondi
G
GP di Stiria
21 ago
Prossimo evento tra
7 giorni
G
GP di San Marino
10 set
Prossimo evento tra
27 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
Prossimo evento tra
35 giorni
25 set
Prossimo evento tra
42 giorni
09 ott
Prossimo evento tra
56 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
70 giorni
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
84 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
Prossimo evento tra
91 giorni
G
GP del Portogallo
20 nov
Prossimo evento tra
98 giorni

Aleix Espargaro dichiarato fit per il weekend di Brno dopo il brutto botto del Sachsenring

condivisioni
commenti
Aleix Espargaro dichiarato fit per il weekend di Brno dopo il brutto botto del Sachsenring
Di:
Co-autore: Jamie Klein
Tradotto da: Matteo Nugnes
2 ago 2018, 14:25

Aleix Espargaro è stato dichiarato idoneo a partecipare al GP di Repubblica Ceca di MotoGP, con i medici che hanno ritenuto sufficiente il suo recupero dall'infortunio rimediato nel brutto incidente del Sachsenring.

Espargaro è stato costretto a saltare il GP di Germania dopo un incidente in cui era arrivato addirittura a colpire gli airfence, riportando un brutto trauma toracico nell'area sinistra del costato.

Lo spagnolo ha trascorso cinque giorni all'ospedale di Chemnitz dopo l'incidente, ma era fiducioso di poter tornare in sella alla sua Aprilia a Brno, anche perché poteva contare sulla pausa di tre settimane.

Oggi Aleix ha ottenuto il via libera da parte del personale medico di Brno e quindi è certo che domani mattina potrà guidare nuovamente la RS-GP.

"Mi sento bene e sono felice di essere qui, perché è stato un brutto incidente" ha detto Espargaro.

"Fortunatamente l'infortunio non è stato grave come era sembrato in un primo momento ai dottori in Germania"

"Sono stati troppo attenti, molto attenti, non come in Spagna. Ma penso che forse questa volta lo sono stati anche troppo. Ad ogni modo, sono felice di stare bene e di poter tornare guidare".

Espargaro ha ammesso che la degenza in ospedale è stata una sorta di calvario, perché ha assorbito una buona parte della pausa estiva e lo ha costretto a trascorrere tanto tempo lontano dai suoi gemelli.

"E' stata una delle settimane più difficili della mia vita. Mia moglie ha deciso di venire con me, quindi eravamo lontani dai bambini, che hanno solo cinque settimane".

"L'ospedale non mi ha dimesso fino al lunedì successivo, ma ero davvero arrabbiato, così ho deciso di organizzarmi, perché era davvero dura stare lì".

Il pilota di Granollers ha anche sottolineato che probabilmente bisogna fare qualcosa per migliorare anche la sicurezza del Sachsenring, che molto probabilmente continuerà a far parte del calendario anche l'anno prossimo.

"Il sachsenring sembra un kartodromo, è una pista molto piccola, con i muri molto vicini ovunque. E' una cosa che la rende molto bella per gli spettatori, che sono molto vicini alla pista ed ai piloti, ma la rende un po' pericolosa".

"Penso di non essere l'unico pilota ad aver colpito le barriere durante il fine settimana. Sono stato molto fortunato, perché sono arrivato a meno di un metro dalla fine dell'airfence".

"Tra l'altro è successo in salita e di solito è molto difficile arrivare conto le barriere in salita, quindi significa che è molto vicina. Quindi sicuramente il prossimo anno dovrebbero mettere più airfence, ma anche ripensare alla distanza delle barriere" ha aggiunto.

KTM: Kallio operato al ginocchio infortunato. Sarà costretto a saltare il GP d'Austria

Articolo precedente

KTM: Kallio operato al ginocchio infortunato. Sarà costretto a saltare il GP d'Austria

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Ducati ha novità a Brno. Ci basta davvero poco per tornare a lottare per il vertice"

Dovizioso: "Ducati ha novità a Brno. Ci basta davvero poco per tornare a lottare per il vertice"
Carica commenti