MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
21 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
28 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
42 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
55 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
83 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
90 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
104 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
111 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
125 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
160 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
174 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
188 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
195 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
209 giorni
G
GP della Tailandia
07 ott
Prossimo evento tra
216 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
230 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
237 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
251 giorni

Aleix Espargaro: “A Zarco non importa la sicurezza dei piloti”

Il pilota Aprilia afferma di essere furioso per la mancanza di senso di responsabilità di Johann Zarco verso la sicurezza degli altri piloti, in riferimento all’episodio avvenuto durante il Gran Premio del Portogallo.

Aleix Espargaro: “A Zarco non importa la sicurezza dei piloti”

Johann Zarco ha avuto un problema al motore della sua Ducati durante le FP4 del Gran Premio del Portogallo ed il francese ha completamente tagliato la pista all’ultima curva con il fumo che usciva dalla sua moto. Più tardi, il pilota Avintia ha affermato di sapere benissimo quale fosse il problema della moto e che non ci sarebbe stata nessuna perdita di fluidi.

Ma la sua manovra è stata ampiamente criticata dai piloti MotoGP, con Aleix Espargaro che si è arrabbiato definendo la stupida la giustificazione di Zarco e domenica ha dichiarato: “Come poteva sapere che non ci fosse una perdita d’olio? Questa è proprio una risposta stupida. Quando la moto fuma, non sai mai cosa possa essere. Il problema è che Johann Zarco è sempre il solito, non impara mai. In gara ha colpito due piloti davanti a me, è incredibile”.

“Non ho niente contro di lui, ma quando vedi il fumo che esce dalla tua moto, non puoi tagliare la pista su una curva da quarta marcia, con il gas in pieno a 200 km/h, perché se un pilota arrivava da dietro e ci fosse stato un po’ d’olio o d’acqua, sarebbe morto. Si tratta di responsabilità, ma sembra che a lui non importi nulla. Questo mi fa infuriare”.

Leggi anche:

Zarco è stato al centro di polemiche simili in diversi momento quest’anno, in particolare per il terribile incidente con Franco Morbidelli al Gran Premio d’Austria, lo scorso agosto. Il pilota Avintia si è dovuto di nuovo giustificare per la manovra compiuta sabato in Portogallo e ha risposto ad Aleix Espargaro. Il francese ha affermato che fosse tipico dello spagnolo dire queste cose alla stampa ma non al diretto interessato.

“So del contatto con Joan Mir, me lo ricordo. Gli altri non li ricordo – si difende Zarco – ad ogni modo ho provato a dare del mio meglio. Quando in Austria erano tutti contro di me, sono andato dalla Safety Commission e nessuno ha parlato. Quindi dicono un sacco di cose, ma quando sono davanti a me, non dicono una parola. Penso che sia tipico di Aleix, se ha un problema con me, dovrebbe venire da me e ne parliamo”.  

“L’ho fatto con Pol dopo il Gran Premio della Repubblica Ceca (dove i due si sono scontrati e Zarco è stato penalizzato), e da quell momento non eravamo d’accordo, ma almeno abbiamo parlato – prosegue il pilota francese – quindi, ciò che ho fatto sabato, ovvero tagliare la pista per un problema tecnico, l’ho fatto perché sapevo quale fosse il problema e sapevo che non stavo perdendo olio. Ci sono piloti che non conoscono la meccanica, quindi non sanno cosa succede. Io invece sapevo benissimo cosa stava succedendo, sapevo che non stavo perdendo olio. Per questo ho preso questa decisione. Pensano tutti che io faccia queste cose senza pensare, ma penso molto di più di quanto credano. Quindi non è un problema”.

condivisioni
commenti
La MotoGP reintroduce le wild card nel 2021

Articolo precedente

La MotoGP reintroduce le wild card nel 2021

Prossimo Articolo

Pol Espargaro: "Via da KTM senza vittorie? Nessun rimpianto"

Pol Espargaro: "Via da KTM senza vittorie? Nessun rimpianto"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Aleix Espargaro , Johann Zarco
Autore Lewis Duncan
Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni Prime

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni

Nonostante i suoi 42 anni, Valentino Rossi non ne vuole sapere di appendere il casco al chiodo: per continuare a correre in MotoGP ha accettato di passare al Team Petronas, ma con supporto ufficiale Yamaha. Crede ancora in sé stesso ed ha voglia di dimostrare a tutti di poter continuare a lottare con i migliori. Ce la farà a rinascere ancora una volta?

MotoGP
2 mar 2021
Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata Prime

Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata

Il Pramac Racing entra nella sua 20esima stagione in MotoGP, la 17esima con Ducati ed insegue ancora la sua prima vittoria con la Casa di Borgo Panigale, pur avendola sfiorata in diverse occasioni. Ripercorriamo insieme tutte le volte che è mancato veramente un soffio.

MotoGP
28 feb 2021
Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati Prime

Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati

Il ritorno di un pilota australiano in sella ad una Ducati ufficiale fa tornare alla memoria un periodo glorioso per la Casa di Borgo Panigale. Miller, però, è un personaggio che potrà aiutare il team a tornare ai vertici.

MotoGP
25 feb 2021
Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test? Prime

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test?

Dopo un 2020 senza vittorie in MotoGP, la Honda è chiamata assolutamente al riscatto nel 2021, anche se la sua stagione inizierà in salita: Marc Marquez non è ancora pronto, quindi dovrà saltare i test e non si sa ancora quando potrà tornare a correre. Che impatto avrà questo sullo sviluppo della RC213V?

MotoGP
24 feb 2021
Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici Prime

Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici

La crescita di Alex Marquez è stata una delle sorprese della MotoGP 2020 e, uscendo finalmente dall'ombra del fratello Marc, ha dimostrato che alcune persone si sbagliavano. Non che gli importi di questo, come ha spiegato a Lewis Duncan.

MotoGP
21 feb 2021
La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales Prime

La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales

Dopo l'elettrizzante inizio della sua carriera in Yamaha nel 2017, Maverick Vinales ha faticato a trovare la costanza. Molti temono che l'arrivo di Fabio Quartararo possa significare un disastro per lui, ma la partenza di Valentino Rossi potrebbe essere proprio l'impulso di cui ha bisogno.

MotoGP
19 feb 2021
Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte" Prime

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Intervista esclusiva a Luca Marini, esordiente nel campionato 2021 di MotoGP. Il marchigiano si racconta ai nostri microfoni in vista del primo anno da rookie in sella ad una Ducati del team Esponsorama.

MotoGP
19 feb 2021
KTM: attacco a quattro punte, ma forse manca il "bomber" Prime

KTM: attacco a quattro punte, ma forse manca il "bomber"

La Casa austriaca prova a cambiare filosofia, schierando quelli che ritiene essere due team ufficiali a tutti gli effetti. Dopo le tre vittorie del 2020, le ambizioni sono elevate, ma i quattro piloti ne saranno all'altezza?

MotoGP
15 feb 2021