Albesiano: "Qualcosa non è andato per il verso giusto"

Il responsabile Aprilia Racing ha sottolineato come le cose in gara siano andate peggio rispetto a quello che era il potenziale mostrato dalle RS-GP nel Warm-Up. Bradl comunque ha portato a casa qualche punticino.

Il meteo ha condizionato pesantemente la domenica di gara a Brno. La pioggia caduta copiosa in mattinata si è interotta pochi minuti prima della partenza MotoGP, obbligando i piloti a partire in configurazione da bagnato ma con la prospettiva di un cambio moto in corsa. Un miglioramento delle condizioni c'è stato effettivamente, ma il tracciato ha mantenuto caratteristiche tali da permettere, se pur con difficoltà, di terminare la gara con gomme "rain".

Dopo il warmup, le sensazioni in casa Aprilia erano buone, come testimoniato dall'undicesimo crono di Alvaro Bautista e dal buon ritmo di Stefan Bradl. Con la pista meno bagnata e condizioni intermedie invece, i piloti dell'Aprilia Racing Team Gresini non hanno trovato il giusto feeling. Situazione che, con una moto al debutto come la RS-GP, va messa in preventivo quando le condizioni sono particolarmente incerte.

Alla bandiera a scacchi Stefan Bradl è comunque tornato a conquistare punti, grazie alla 14esima posizione, mentre Alvaro Bautista (rientrato anche ai box per il cambio moto e tornato in pista con gomme intermedie) si è dovuto accontentare della sedicesima piazza.

"Qualcosa in gara evidentemente non è andato per il verso giusto. Dobbiamo analizzare con calma i dati e approfondire il problema, ma la prima impressione è che il nostro setup non sia stato in grado di adattarsi alle condizioni in evoluzione della pista. Rispetto al warm-up, dove siamo andati bene, è probabile che la minore quantità di acqua in pista abbia ridotto il grip facendoci soffrire particolarmente. Domeniche come questa ci servono a raccogliere dati ed aumentare la nostra esperienza, sicuramente in future occasioni simili non ci faremo trovare impreparati" ha detto Romano Albesiano, responsabile Aprilia Racing.

"Non è stata una gara facile per noi, anche sul bagnato speravamo di esprimerci al meglio invece abbiamo incontrato qualche difficoltà. Le domeniche impegnative come questa non fermano comunque il nostro lavoro, già tra pochi giorni saremo di nuovo in pista a Misano in due giorni importanti di test per continuare lo sviluppo della RS-GP. Non dobbiamo arrenderci ma anzi aumentare gli sforzi, il nostro potenziale non è sicuramente quello delle ultime due gare" ha aggiunto il team manager Fausto Gresini.

La parola poi è passata ad Alvaro Bautista: "Le condizioni della pista erano davvero insidiose oggi. Stamattina nel warmup sul bagnato il feeling non era male mentre in gara ho sofferto molto specialmente in frenata. Avevo sempre la sensazione di perdere l'anteriore, non riuscendo a spingere, mentre in uscita di curva perdevo molto rispetto agli avversari. A nove giri dalla fine sono rientrato ai box per cambiare moto, ma anche con le gomme intermedie non siamo riusciti a migliorare la nostra posizione. Ora dobbiamo lasciarci alle spalle questa gara e pensare a migliorare la RS-GP tornando sui nostri livelli nella prossima tappa a Silverstone".

Ed infine anche a Bradl, che oggi è stato quello che ha dato il suo contributo in ottica iridata: "Oggi non abbiamo fatto errori in partenza e abbiamo terminato la gara, non ci è mancata quindi la concentrazione. Non sono comunque soddisfatto di com'è andata, nei primi giri avevo un buon ritmo riuscendo a rimanere in scia al gruppo, poi quando l'asfalto ha iniziato ad asciugarsi il nostro setting elettronico non ha funzionato al meglio. Il controllo di trazione mi limitava molto in uscita, una sensazione che avevo avuto anche nel warmup e sulla quale siamo intervenuti ma evidentemente non è bastato".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP della Repubblica Ceca
Sub-evento Domenica, gara
Circuito Brno Circuit
Piloti Alvaro Bautista , Stefan Bradl
Team Aprilia Racing Team
Articolo di tipo Ultime notizie