Agostini: "Felice se Marquez vincesse 15 titoli"

Giacomo Agostini ha inaugurato la sua sala dei trofei a Bergamo, dove sono racchiuse le sue coppe e ben 5 moto con cui ha vinto alcuni dei suoi 15 titoli mondiali. Questa è stata anche l'occasione per parlare con "Ago" dell'attuale pattuglia di piloti MotoGP, da Marquez a Rossi, passando per Lorenzo.

Carica lettore audio

Come si fa a definire una leggenda? Proviamo con i numeri: 190 gare disputate, 123 vinte, 162 podi e 15 titoli mondiali in 13 anni di carriera. Questo, per chi non lo sapesse, è il palmarés di Giacomo Agostini, il pilota più vincente nella storia del motomondiale. La parola "leggenda", in questo caso, è anche riduttiva.

Leggi anche:

Nel corso dell'inaugurazione della sua sala dei trofei, dove sono esposte 364 coppe, le pergamene iridate e le cariche onorifiche che ha conquistato, "Ago" ci ha parlato delle sue moto esposte - MV Agusta 350 e 500, oltre alla Yamaha 500 e 750 con cui ha vinto Daytona all'esordio - oltre a fare il punto della situazione in MotoGP.

Il 2019 è andato in archivio con un altro importante dominio firmato Marc Marquez. Lo spagnolo è adesso a quota 8 titoli iridati, 7 in meno di Agostini, e al momento sembra essere il più accreditato per poter avvicinare il record assoluto del bergamasco. 

Impossibile non citare anche Jorge Lorenzo, ritiratosi prematuramente al termine della stagione dopo un'annata problematica sia sotto il profilo fisico che per i risultati, oltre a Valentino Rossi, reduce da un 2019 dove la sua stella non ha brillato come in passato. 

Giacomo Agostini taglia il nastro, alla presenza di Cristina Parodi e Giorgio Gori, sindaco della Città di Bergamo
Giacomo Agostini taglia il nastro, alla presenza di Cristina Parodi e Giorgio Gori, sindaco della Città di Bergamo
1/27

Foto di: Matteo Nugnes

Yamaha YZR 500
Yamaha YZR 500
2/27

Foto di: Matteo Nugnes

Yamaha YZR 500
Yamaha YZR 500
3/27

Foto di: Matteo Nugnes

Tute in esposizione
Tute in esposizione
4/27

Foto di: Matteo Nugnes

Trofei e fotografie
Trofei e fotografie
5/27

Foto di: Matteo Nugnes

Trofei
Trofei
6/27

Foto di: Matteo Nugnes

Trofei
Trofei
7/27

Foto di: Matteo Nugnes

Trofei
Trofei
8/27

Foto di: Matteo Nugnes

Giorgio Gori, sindaco della Città di Bergamo e Giacomo Agostini
Giorgio Gori, sindaco della Città di Bergamo e Giacomo Agostini
9/27

Foto di: Matteo Nugnes

Lino Dainese e Giacomo Agostini
Lino Dainese e Giacomo Agostini
10/27

Foto di: Matteo Nugnes

Medaglie
Medaglie
11/27

Foto di: Matteo Nugnes

Memorabilia in esposizione
Memorabilia in esposizione
12/27

Foto di: Matteo Nugnes

Pubblicità
Pubblicità
13/27

Foto di: Matteo Nugnes

Targa per la vittoria del Mondiale del 1975
Targa per la vittoria del Mondiale del 1975
14/27

Foto di: Matteo Nugnes

Gigi Dall'Igna, direttore generale Ducati
Gigi Dall'Igna, direttore generale Ducati
15/27

Foto di: Matteo Nugnes

Giacomo Agostini, Roby Facchinetti, frontman dei Pooh e Lin Jarvis, Managing Director, Yamaha
Giacomo Agostini, Roby Facchinetti, frontman dei Pooh e Lin Jarvis, Managing Director, Yamaha
16/27

Foto di: Matteo Nugnes

Dettaglio di una delle tute in esposizione
Dettaglio di una delle tute in esposizione
17/27

Foto di: Matteo Nugnes

Fotografie
Fotografie
18/27

Foto di: Matteo Nugnes

Appunti
Appunti
19/27

Foto di: Matteo Nugnes

Appunti
Appunti
20/27

Foto di: Matteo Nugnes

Fotografie
Fotografie
21/27

Foto di: Matteo Nugnes

Fotografie
Fotografie
22/27

Foto di: Matteo Nugnes

Giacomo Agostini
Giacomo Agostini
23/27

Foto di: Matteo Nugnes

Giacomo Agostini
Giacomo Agostini
24/27

Foto di: Matteo Nugnes

Giacomo Agostini
Giacomo Agostini
25/27

Foto di: Matteo Nugnes

Casco
Casco
26/27

Foto di: Matteo Nugnes

Casco
Casco
27/27

Foto di: Matteo Nugnes

condivisioni
commenti
Giacomo Agostini inaugura la sua sala dei trofei a Bergamo
Articolo precedente

Giacomo Agostini inaugura la sua sala dei trofei a Bergamo

Prossimo Articolo

Márquez operato con successo alla spalla destra

Márquez operato con successo alla spalla destra