Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
88 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
33 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Cardelús debutta in MotoE con Avintia nel 2020

condivisioni
commenti
Cardelús debutta in MotoE con Avintia nel 2020
Di:
3 dic 2019, 13:35

Xavi Cardelús debutta in MotoE nel 2020 con il team Avintia Esponsorama Racing e sarà compagno di squadra di Eric Granado, sostituendo così Xavier Simeon.

La griglia di partenza della Coppa del Mondo MotoE si delinea con le manovre di mercato che continuano incessanti. A svelare la propria line-up completa in vista di questa seconda stagione del nuovo campionato è il team Avintia Esponsorama Racing, che ufficializza l’arrivo di Xavi Cardelús.

Il giovane 21enne di Andorra debutta nella categoria elettrica e sarà compagno di squadra di Eric Granado, vincitore dell’ultima gara disputata a Valencia a novembre. Cardelús entra a far parte del team in sostituzione di Xavier Simeon e nel 2020 inizia così una nuova avventura dopo una stagione in Moto2.

L’andorriano infatti ha debuttato nel mondiale nel 2018 disputando qualche gara da wild card con il Team Stylobike. Dopo il Gran Premio di Aragon è passato al Team Snipers come sostituto di Romano Fenati fino a fine anno. Il 2019 ha rappresentato l’anno della svolta, con la sua prima stagione completa in Moto2 nel team Angel Nieto. Oltre al motomondiale, Cardelús ha corso nel CEV Moto2, prima di disputare qualche gara nel Mondiale Supersport.

Prossimo Articolo
Zaccone completa la line-up Trentino Gresini 2020 in MotoE

Articolo precedente

Zaccone completa la line-up Trentino Gresini 2020 in MotoE

Prossimo Articolo

Mike di Meglio continua in MotoE con Marc VDS

Mike di Meglio continua in MotoE con Marc VDS
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoE
Autore Lorenza D'Adderio